AlgheroEvidenzaLettere

Incontri e analisi sul settore nautico

Ad Alghero prosegue il Nautic Event 315°. Fino a sabato 4 maggio per promuovere le imprese e i servizi del settore nautico

Alghero. Prosegue il Nautic Event 315°, l’evento che si svolgerà ad Alghero fino a sabato 4 maggio per promuovere le imprese e i servizi del settore nautico.

Giovedì mattina il programma a Lo Quarter è stato interessante e capace di fornire spunti di riflessione: la mattinata si è aperta con il velista Gaetano Mura che ha raccontato ad un gruppo di studenti, attenti e coinvolti, le sue storie, quelle di un mare vissuto intensamente nelle sue navigazioni in solitario. Ma il mare lo vive anche il sistema camerale sotto il profilo strategico con gli imprenditori del settore nautico che puntano sempre più sull’innovazione in un mercato in continua evoluzione. Anche perchè la nautica da diporto in Sardegna, e nel nord in particolare conta numeri importanti: oltre 21mila posti barca di cui 13.633 nella parte settentrionale dell’Isola e dei 62 porti totali ben 39 si trovano da questa parte della Sardegna. In breve, una filiera da sostenere progettualmente e con azioni di prospetto come già si fa da alcuni anni e con successo per attrarre i diportisti, secondo l’analisi del segretario generale della Camera di commercio, Pietro Esposito e del presidente di Assonautica Italo Senes. Anche con progetti comunitari diretti, come quelli seguiti da Promocamera, l’azienda speciale dell’ente camerale, o trasversalmente così come nelle finalità del progetto Cambusa che avvicina alle banchine le eccellenze dell’agroalimentare del territorio. Sul fronte delle azioni a beneficio dell’economia del mare è intervenuto anche Benedetto Sechi presidente del Flag nord Sardegna.

Oggi 3 maggio attività laboratoriali per le scuole a Lo Quarter e un nuovo incontro al porto, sulla pulizia delle acque, a cura del Consorzio. Alle 13,30 Fish and cheap con il Parco dell’Asinara. In serata, alle 18 le premiazioni delle veleggiate, e, a partire dalle 21, al porto, il concerto dei Bertas insieme alla Corale Vivaldi. Per chiudere le attività in banchina.

Un coinvolgente spazio espositivo anche al Forte de la Maddalenetta (fino al 3 maggio dalle 10 alle 20) tutto per le barche da vela latina, ad altre imbarcazioni ed a creazioni artigianali ma anche alle innovazioni specifiche per il settore nautico raccontate in incontri formativi con i “Maestri d’ascia” per illustrare agli studenti, ma non solo a loro, le tecniche utilizzate per la costruzione e la lavorazione delle barche. Un tuffo nella storia grazie anche alla rassegna fotografica dedicata alla vela latina a cura dell’Associazione Vela latina Alghero.

Sabato 4 maggio sarà interamente dedicato, dalle 10 a Lo Quater, al Premio “Mediterraneo Patrimonio dell’Umanità” un momento prestigioso per il Nautic Event.

Un premio che si prefigge l’obiettivo di valorizzare i migliori progetti rivolti alla tutela e alla valorizzazione del grandissimo e straordinario patrimonio storico, archeologico, paesaggistico, ambientale, artistico e culturale del Mediterraneo e dei paesi che vi si affacciano, in collaborazione con l’impresa sociale Habitat World. Saranno presenti gli ambasciatori di Egitto, Albania e Croazia.

Un prestigioso comitato scientifico ha preso in esame i progetti più meritevoli da proporre alla giuria. Madrina del Premio sarà la poetessa brasiliana Marcia Theophilo già candidata al premio Nobel, testimonial UNESCO 2020.

Il Nautic Event è sostenuto dalla Camera di Commercio di Sassari, dall’Assonautica Provinciale Sassari (che ne ha curato l’organizzazione), dal Comune di Alghero, dalla Fondazione Alghero e dal Consorzio del Porto di Alghero in collaborazione con un partenariato composto dai comuni costieri, dalle aree marine protette, e dai Parchi di Porto Conte e Asinara.

Tags
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: