EvidenzaSpeciali

In cammino contro lo spopolamento

A Domusnovas ha riaperto ai turisti la grotta di San Giovanni. Sabato evento con Comune, Fondazione Cammino Santa Barbara e Fondazione Maria Carta

Domusnovas (Sud Sardegna). Da sabato scorso la grotta di San Giovanni nel comune di Domusnovas ha riaperto i propri spazi ai turisti dopo una ventina di anni di chiusura. Si sono così conclusi i lavori di ripristino, permettendo la restituzione della grande grotta a cittadini e forestieri che adesso potranno venire a visitarla attratti dal suo fascino. Nell’occasione è stata anche presentata la seconda edizione in italiano e in inglese della Guida del Cammino Minerario di Santa Barbara. Dopo il taglio del nastro da parte del sindaco Massimiliano Ventura, spazio agli interventi istituzionali. Hanno preso la parola, oltre al primo cittadino, Fiorenzo Casti, presidente Consorzio Natura Viva, Giampiero Pinna, presidente Fondazione Cammino di Santa Barbara, Ponziana Ledda, responsabile promozione della Fondazione CMSB, e Leonardo Marras, presidente della Fondazione Maria Carta. Sono inoltre intervenuti gli Animas, il duo Beppe Dettori e Raoul Moretti e i Fantafolk, ovvero Vanni Masala (organetto) e Andrea Pisu (launeddas). L’evento, presentato da Giacomo Serreli, è stato organizzato da Comune, Fondazione Cammino Santa Barbara e Fondazione Maria Carta, che ha così proposto la seconda tappa del 2020 di Freemmos, l’iniziativa rivolta a sensibilizzare cittadini e istituzioni sul fenomeno dello spopolamento dei piccoli centri della Sardegna.

 

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: