EvidenzaSassari

Immacolata, infiorata sotto la pioggia

In piazza Mazzotti i vigili del fuoco hanno collocato una corona di fiori sulla sommità della colonna mariana alla presenza dell’arcivescovo Saba

Sassari. La tradizionale infiorata dell’Immacolata si è regolarmente tenuta ieri mattina nonostante la pioggia. Un rito che si ripete ormai dal 1954. In quell’anno, monsignor Arcangelo Mazzotti, allora arcivescovo di Sassari, lo introdusse anche in città, in occasione di una ricorrenza particolare: la proclamazione del dogma dell’Immacolata concezione da parte di Papa Pio IX. Da allora, una corona di fiori viene collocata dai Vigili del Fuoco ai piedi della statua della Madonna col Bambino sulla sommità della colonna al centro della piazza. Ieri mattina erano presenti l’arcivescovo monsignor Gian Franco Saba, i sacerdoti del Capitolo, i gremi cittadini e le autorità comunali guidate dal sindaco Nanni Campus. L’Immacolata è infatti la patrona dell’Intergremio e del Seminario di Sassari.

Già celebrata dal sec. XI, la solennità dell’Immacolata Concezione si inserisce nel contesto dell’Avvento-Natale. Secondo il “Messale romano”, «Maria è la Vergine che concepirà e partorirà un figlio il cui nome sarà Emmanuele».

Subito dopo la deposizione della corona di fiori, nel Duomo di San Nicola l’arcivescovo Gian Franco Saba ha presieduto il solenne pontificale. «Il sinodo, come ha ricordato Papa Francesco, è un processo mistico. Ogni volta che Dio viene annunciato la Chiesa rinasce. Andiamo sulla soglia, Maria stessa ci porta alla soglia. Questo il tema della lettera pastorale (sarà diffusa in questi giorni, ndr), un impegno concreto che ogni comunità deve portare avanti. Maria è tutta splendente di luce per nobilitare tutta la natura umana, da lei traiamo la grazia. Riscopriamo allora l’aspetto mariano. Oggi è la festa del nostro seminario diocesano: chiediamo a lei che risvegli il percorso vocazionale. Ma è anche la festa dell’Azione Cattolica e oggi serve azione e non chiacchiere», ha detto monsignor Saba nell’omelia. I passaggi musicali sono stati curati dal Coro dell’Associazione Musicale Rossini.

Lu.Fo.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: