EventiEvidenza

Il Filo Rosso, venerdì ultimo concerto

Per l’ottavo appuntamento la Polifonica Santa Cecilia propone alla Biblioteca Universitaria di Sassari la Messa a 4 voci da cappella di Claudio Monteverdi

Claudio Monteverdi

Sassari. La rassegna musicale “Il Filo Rosso” giunge al suo ultimo appuntamento.

Dopo avere accompagnato il suo pubblico ad ascoltare i più diversi generi musicali in alcuni dei più suggestivi luoghi della cultura di Sassari, l’Associazione Polifonica Santa Cecilia Onlus, con l’Accademia di Belle Arti “M. Sironi” di Sassari, la Pinacoteca Nazionale di Sassari, la rete Thamus, la Biblioteca Universitaria di Sassari, desiderano ringraziare coralmente con questo ultimo concerto tutte e tutti coloro che in questi mesi si sono fatti condurre dal Filo Rosso della Musica.

Il Filo Rosso è stato il risultato di un impegno condiviso, delle professionalità altissime che nel campo culturale lavorano a Sassari, dai direttori al personale, sempre accogliente ad ogni appuntamento, e ovviamente di tutti gli artisti che si sono succeduti nei diversi appuntamenti.

Il concerto di venerdì 25 ottobre, alle 18,30, si terrà presso la Biblioteca Universitaria di Sassari, grazie alla disponibilità della direttrice Viviana Tarasconi e di tutto il personale della Biblioteca, che per la seconda volta nel corso della Rassegna ospitano uno degli appuntamenti in programma.

Il concerto conclusivo vede protagonista la Polifonica Santa Cecilia, che presenterà la Messa a 4 voci da cappella di Claudio Monteverdi, prima di portarla in tournée in Germania ai primi di novembre.

La Messa a quattro voci da cappella risale al periodo veneziano di Monteverdi, che copre gli ultimi trent’anni di vita del musicista: dal 1613, quando fu nominato maestro di cappella della Basilica di San Marco, al 1643, anno della sua morte. Pubblicata postuma in una raccolta di musica sacra, la messa fu scritta, probabilmente, dopo la fine della peste che colpì Venezia negli ultimi anni di vita dell’autore. La stesura rispecchia lo stile compositivo severo (richiamando la prima pratica del musicista) pur inserendo contrappunti tipici, invece, della seconda pratica nel trattamento dei duetti vocali.

Il concerto è realizzato in collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna, la Fondazione di Sardegna, e con il Patrocinio del Comune di Sassari.

L’ingresso è libero.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: