EventiEvidenza

Il duo pianistico “Belaya Roza” giovedì a Nulvi

Prosegue evento della rassegna pARTEcipando. Talento e arte fuse nell’esecuzione di musiche di Chopin, Dvoràk e Brahms

Nulvi. Radici nulvesi. Talento senza confine. Empatia ed espressività. Questo e molto altro sono il duo pianistico Belaya Roza, compost da Giovanni Andrea Pisanu e Sarah Giannetti. Giovedì 21 luglio alle 21, negli spazi del chiostro della chiesa di Santa Tecla a Nulvi, andrà in scena il nuovo appuntamento della rassegna “pARTEcipando”, evento cangiante e itinerante dedicato all’arte in tutte le sue forme organizzato dalle Associazione Albatros e Su Siddhadu in collaborazione con il Comune di Nulvi.

Un appuntamento di livello internazionale con due musicisti di valore assoluto che hanno calcato palcoscenici importanti e suonato con alcuni dei grandi maestri. una proposta di qualità offerta alla platea nulvese che ha dimostrato di saper gustare quanto proposto da “pARTEcipando” e non ha esitato ad affollare le precedenti location in occasione degli incontri già fissati in rassegna.

Sarah Giannetti è una pianista e concertista italiana, classe 1995. Nel 1998 intraprende lo studio del pianoforte con la maestra Barbara Germi e all’età di quattro anni inizia a tenere concerti presso il suo paese natale. Vincitrice di tantissime competizioni collabora con orchestre e direttori di fama mondiale come Tigran Shiganyan e Jan Nathan Keoning. Nel 2018, dopo essersi aggiudicata la vittoria all’interno del concorso “Padova International Competition for soloists and orchestra” e del “GMP International Competition”, va a Venezia per unirsi alla Venice Chamber Orchestra al Teatro Toniolo. Ha collaborato, in veste di solista, con Orchestra Regionale dell’Emilia-Romagna. Nel 2019 si aggiudica il primo premio all’interno del concorso “London Grand Prize Virtuoso”, nel 2020 vince “Quebec piano competition” e “Golden Classical Music Awards”. Collaborazioni di prestigio, nuovi riconoscimenti. Nello stesso anno avviene il suo debutto discografico per l’etichetta Amadeus Sound Project, album interamente dedicato alla letteratura pianistica di Sergej Rachmaninov. Christopher Axworthy, presidente della Keyboard Trust di Londra: «Sarah Giannetti ha dato prova di un’eroica performance del Terzo di Rachmaninov, e gli applausi erano così rumorosi che le travi del Pollini sembrava stessero per cedere».

Giovanni Andrea Pisanu, classe 1996, è un pianista Italiano di origini nulvesi. Avvicinatosi in età precoce allo studio del pianoforte, partecipa a masterclass di perfezionamento con maestri fra cui Roberto Plano, Roland Proell, Eliso Virsaladze, Benedetto Lupo, Yaron Rosenthal. Nel 2017 si laurea con il massimo dei voti e lode presso il conservatorio “Paganini” di Genova con il maestro Carlascio, poi prosegue i suoi studi nella classe del maestro Cabassi al conservatorio di Piacenza. Nel 2021 si laurea nuovamente Genova, con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore stavolta con il maestro Cesare Castagnoli. Ottiene numerosi premi Internazionali: “London Grand Prize Virtuoso 2021”, Platina International “Grand Prize 2021”, “Quebec International Competition 2021” e “Imka International Piano Competition”. Si esibisce per diverse stagioni concertistiche, nel maggio 2017 collabora con l’associazione Primavera di Baggio e Collettivo 21 per promuovere la divulgazione della musica contemporanea al MaMu (Magazzino Musica) di Milano. Nel 2021 è selezionato tra tutti i conservatori italiani come finalista per il Premio Nazionale delle Arti di Pescara.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: