EventiEvidenza

Il Coro dell’Università di Sassari giovedì in concerto

In collaborazione con l’Orchestra sinfonica dell’Università Cattolica di Eichstätt-Ingolstadt verrà eseguita la Messa in do maggiore di Rheinberger. Venerdì replica a Porto Torres

Sassari. Giovedì 19 settembre alle 21 nella chiesa di Santa Maria di Betlem l’Università di Sassari offrirà alla città il concerto sinfonico-corale “Note oltre i confini: Musica che Unis(s)ce” frutto della collaborazione tra il Coro di ateneo e l’Orchestra sinfonica dell’Università Cattolica di Eichstätt-Ingolstadt, in Baviera. La volontà di dar vita a un progetto congiunto ha portato alla proposta di organizzare un evento in Sardegna, invito che è stato raccolto con entusiasmo dall’orchestra tedesca. La scelta del programma è caduta sulla Messa in do maggiore di J.G. Rheinberger, una composizione in grado di coniugare il lavoro del coro e dell’orchestra in maniera ottimale. Sebbene Rheinberger abbia prodotto una grande mole di musica sacra, la Missa in C, op. 169 per solisti, coro misto e orchestra, è il suo unico contributo al genere delle Messe in versione orchestrale. La particolarità dell’opera risiede nel fatto che le voci soliste non emergano individualmente, ma siano state trattate come se fossero invece un piccolo ensemble. La partitura per il quartetto di solisti si inserisce all’interno di quella del coro, alla quale peraltro è molto simile, svolgendo la funzione principale di cambiare la tessitura del suono rispetto a quello della parte per “tutti”.

La Messa verrà eseguita da un’orchestra composta da 42 elementi e da un insieme corale costituito dal Coro dell’Università di Sassari in collaborazione con il Coro Polifonico Turritano e il supporto del Coro Santa Croce. Collaborazione già in atto da diversi anni e che ha portato a inserire la Messa anche all’interno della programmazione del XXXVI Festival Internazionale “Voci d’Europa”, organizzato dal Coro Polifonico Turritano con concerti in sparsi per tutto il Nord Sardegna e quest’anno anche a Barcellona.

Gli appuntamenti sono due. Il primo, giovedì 19 nella chiesa di Santa Maria di Betlem (ore 21), avrà la direzione di Uwe Sochaczewsky, direttore dell’Orchestra Sinfonica tedesca, e sarà preceduto dall’esecuzione di brani scelti da L’Arlésienne di Bizet; il secondo, venerdì 20 nella basilica di San Gavino a Porto Torres (ore 21,30), sarà invece diretto da Laura Lambroni (direttore artistico del Coro dell’Università di Sassari e del Coro Polifonico Turritano) e verrà anticipato dall’esibizione del coro spagnolo Casual Quartet. L’ingresso è libero.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: