EvidenzaSassari

Il Comune di Sassari cerca alloggi dai privati per le famiglie Rom

Pubblicato sul sito web un avviso pubblico rivolto ai proprietari di abitazioni per acquisire manifestazioni d’interesse a mettere a disposizione gli immobili

Il campo nomadi di Piandanna

Sassari. Il Comune di Sassari ha pubblicato sul sito www.comune.sassari.it un avviso pubblico rivolto ai proprietari di abitazioni per acquisire manifestazioni d’interesse a mettere a disposizione gli immobili in locazione in favore delle famiglie Rom per il superamento dell’emergenza abitativa. In questo complesso e delicato percorso di integrazione, l’Amministrazione sarà garante della corretta gestione dell’immobile (coperto per eventuali danni da un fondo di garanzia) e interverrà con operatori sociali dedicati, per favorire un adeguato inserimento dei nuclei familiari nei nuovi contesti abitativi. Per maggiori informazioni, oltre al sito del Comune, si può fare riferimento agli uffici del Settore in via Coppino 18, primo piano, il lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 11 alle 13.

Il Parlamento europeo, già dal 2013, ha chiesto agli Stati membri di adottare, entro il 2020, un piano di superamento dei campi nomadi attraverso l’attuazione di misure efficaci per l’integrazione dei cittadini Rom nel rispetto dei loro diritti fondamentali come l’accesso all’istruzione, all’occupazione, all’assistenza sanitaria e all’alloggio. Al fine di adempiere alle direttive europee e di evitare una eventuale procedura d’infrazione e le sanzioni conseguenti, la Regione Sardegna ha assegnato al Comune di Sassari nel 2018 le risorse finanziarie destinate all’inclusione sociale e abitativa delle famiglie Rom residenti nel campo sosta alle porte della città.

Il Settore Politiche della Casa, Lavori e Manutenzioni Edilizia Residenziale Pubblica, su indirizzo della Giunta, ha promosso nei giorni scorsi un incontro di sensibilizzazione sul tema, e ha avviato un confronto con le associazioni di categoria firmatarie dell’accordo territoriale (associazioni dell’inquilinato e della proprietà immobiliare) e con le organizzazioni di volontariato laico e religioso impegnate sul fronte della tutela dei diritti dei cittadini Rom. Durante l’incontro, tutti hanno convenuto sull’esigenza di attivare una rete di collaborazione nella ricerca di soluzioni abitative alternative al campo sosta.

Tags
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: