EvidenzaSport

I giganti cadono al PalaVela di Torino

La sfida della 4ª di ritorno si decide nella prima parte. Finisce 102-83. Super Jaime Smith, al rientro dall’infortunio, da 26 punti

Torino. Non bastano un super Jaime Smith, al rientro dall’infortunio, da 26 punti e Tyrus McGee (20 pt) alla Dinamo Banco di Sardegna che cede all’Auxilium Torino nella sfida della 4ª giornata di ritorno del campionato LBA. Gli uomini di coach Esposito pagano un primo quarto di grandissima energia dei padroni di casa, trascinati dalle altissime percentuali al tiro, e incassano un gap di 11 punti all’intervallo (57-46). Al rientro dalla pausa lunga i biancoblù non trovano energie e fluidità per fermare l’offensiva piemontese e invertire l’inerzia del match, che si chiude 102-83.

Coach Esposito manda in campo Spissu, McGee, Carter, Thomas e Cooley, l’Auxilium risponde con Wilson, Hobson, McAdoo, Jaiteh e Moore. Partenza bruciante dei padroni di casa che bombardano dall’arco e siglano il primo allungo con Wilson, Cotton e Moore. Il Banco apre le danze con Carter e Cooley; McGee riporta i biancoblù a contatto con un mini break di 5 punti. Ma l’Auxilium è in fiducia e porta il vantaggio in doppia cifra: ritorna sul parquet Jaime Smith che accorcia con tripla e 2+1. Dopo 10’ è 33-20. Torino prosegue la sua corsa condotta da McAdoo, Jaiteh e l’offensiva italiana con Poeta e Cusin. Dopo aver toccato il -20 è un ritrovato Jaime Smith a caricarsi la squadra sulle spalle e accendere la rimonta. L’ex Cantù sigla un break di 6 lunghezza, Cooley si unisce alla causa e firma il -10. L’Auxilium continua a bombardare ma la coppia Spissu-Carter chiude il primo tempo, alla seconda sirena il tabellone dice 57-46. In avvio del secondo tempo i padroni di casa continuano a bombardare con altissime percentuali: Smith e compagni non riescono a invertire l’inerzia, faticano a contenere l’offensiva piemontese e incespicano in attacco. Con un parziale da 24-14 al 30’ l’Auxilium in controllo 81-60. Negli ultimi 10’ non cambia l’inerzia del match, Torino scappa via e il Banco insegue. Al PalaVela finisce 102-83.

Vincenzo Esposito

Sala stampa. Coach Vincenzo Esposito commenta il match a caldo: «Dispiace sempre commentare una sconfitta, siamo nella terza settimana in emergenza in cui ci alleniamo con 8-9 giocatori; dalla partita di Cantù non riusciamo ad allenarci al completo e in questo sport è fondamentale. Eravamo riusciti a creare un sistema che funzionava con tanto lavoro nei mesi scorsi ma dopo l’infortunio di Bamforth è susseguita una serie di eventi. È un momento complicato, si va avanti, si lotta e abbiamo bisogno del contributo di tutti. Adesso prepareremo la partita di Coppa Italia che non arriva in un momento facile. La cosa positiva di questa sera è il rientro nei ranghi di Smith, poi valuteremo nelle prossime ore la condizione di Magro, a Pierre e anche quella di McGee. La partita è sempre stata in controllo di Torino, noi abbiamo provato a rientrare ma in queste situazioni c’è bisogno di un solido sistema difensivo e offensivo ma noi abbiamo ancora difficoltà per le ragioni che ho spiegato. Un sistema richiede di poter lavorare sulle diverse situazioni e in queste settimane non siamo riusciti a farlo. Ma andiamo avanti, continuiamo a lottare e ci prepariamo al prossimo impegno».

 

Auxilium Torino 102 – Dinamo Banco di Sardegna 83
Parziali: 33-20;24-26; 24-14; 21-23.
Progressivi: 33-20; 57-46; 81-60;102-83.

Auxilium Torino. Wilson 9, Anumba, Hobson 12, Guaiana 2, Poeta 10, Cusin 4, McAdoo 20, Jaiteh 18, Okeke, Portannese 1, Moore 20, Cotton All. Paolo Galbiati

Dinamo Banco di Sardegna. Spissu 10, Smith 26, McGee 20, Carter 8, Devecchi, Magro, Gentile 2, Pierre, Thomas 8, Polonara 2, Diop, Cooley 7. All. Vincenzo Esposito.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: