EvidenzaVideo

I 40 anni del Rotary Club Sassari Nord

Martedì scorso evento musicale a Palazzo di Città con il pianista Raffaele Moretti e lo Juvenilia Ensemble. Una targa al primo presidente Guido Moretti

Sassari. Martedì scorso a Palazzo di Città il Rotary Club Sassari Nord ha festeggiato i suoi primi 40 anni. L’evento, presentato da Ico Ribichesu, ha visto alternarsi sul palcoscenico il pianista Raffaele Moretti, che ha eseguito musiche di Bach-Busoni, Chopin e Beethoven, e lo Juvenilia Ensemble, insieme all’oboe di Carlo Cesaraccio, che ha proposto musiche di Mozart, Vivaldi e Alessandro Marcello. Emozionato il presidente Mauro Milia, che ha ripercorso la storia del club e consegnato due targhe, una al primo presidente, Guido Moretti, e un’altra al Rotary Club Sassari, da cui il Sassari Nord fu presentato al Rotary International per ottenere il riconoscimento e l’affiliazione. Assente l’attuale presidente Attilio Mastino, la targa è stata ritirata dal professor Luigi Gallucci.

Il video della serata, con intervista al primo presidente Guido Moretti

 

Il Rotary Club Sassari Nord nasce a Sassari il 30 novembre 1979 ad opera del commendator Giuseppe Melis, socio del Rotary Club Sassari, in qualità di rappresentante speciale del Governatore dell’allora Distretto 208 del Rotary International, Aldo Ferretti. Il Club era formato da 25 soci fondatori e presieduto da Guido Moretti. Nasce così il secondo Club Rotary cittadino. Il Club così formato inizia la sua attività offrendo spontaneamente negli anni la disponibilità e l’impegno a favore della società seguendo fedelmente il motto “Servire al di sopra di ogni interesse personale”. Nel corso dei suoi quarant’anni di vita il Club ha sviluppato numerose iniziative sia a livello internazionale, partecipando e contribuendo ai grandi progetti del Rotary International, quali la lotta alla poliomielite e alla fame nel mondo, ed a livello cittadino promuovendo iniziative di grande valenza ambientale nel recupero naturale dell’area del Bunnari e nella sua valorizzazione ambientale. Ha sensibilizzato le Amministrazioni Pubbliche ai problemi legati all’insularità, promuovendo incontri e dibattiti sui trasporti, sul problema dei porti e della viabilità regionale. Ha realizzato e donato alla città di Sassari le targhe toponomastiche di alcune piazze e vie dei quartieri storici della città, ed ha contribuito al restauro della cupola dell’antica chiesa di Sant’Apollinare.

Il Club si è inoltre fatto promotore nel corso dei suoi quaranta anni di vita, di scambi culturali con paesi stranieri promuovendo la comprensione e lo spirito dell’amicizia tra i popoli, con un programma annuale di interscambio tra studenti di scuole cittadine e studenti stranieri.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: