EvidenzaVideo

Google hash code, c’era anche Sassari

Due squadre, entrambe nell’hub organizzato da Uno Srl in collaborazione con Abinsula, hanno concluso la gara. Intervista a Giancarlo Rosa, consulente informatico

Sassari. Lo scorso 20 febbraio si è tenuta anche Sassari in contemporanea mondiale la competizione “Google Hash Code”, una sfida nella quale si sono scontrate circa 25 mila squadre, in ogni continente, per una gara di quattro ore. L’obiettivo della gara era di trovare una soluzione a un problema algoritmico di ottimizzazione, in questo caso relativo alla scannerizzazione e catalogazione di testi e volumi, sottoposto da Google. Tra tutte le partecipanti solamente 10.724 sono riuscite a concludere la gara con successo: tra queste, 428 erano italiane e anche due sarde, entrambe nell’hub organizzato da Uno Srl in collaborazione con Abinsula. Di rilievo la performance del team “I Più Pazzi” dell’Istituto Tecnico Industriale “Angioy”. Soltanto due erano gli hub in gara in Sardegna ed entrambi a Sassari, da Hubinsula e Over app.

La sfida Hash Code è iniziata nel 2014 ed è una competizione che cresce ad ogni edizione e serve a incoraggiare e promuovere lo sviluppo tecnologico. La sfida infatti porta a migliorare e a far incontrare i talenti digitali in una visione in cui tutti lavorano in un panorama di continua trasformazione tecnologica e nel quale l’economia digitale recita un ruolo di primo piano.

Tags
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: