CulturaEvidenza

Glenn Cooper tra gli ospiti di Florinas in Giallo

Il maestro del thriller in diretta streaming alla XI edizione del festival letterario. Dal 2 al 6 settembre presentazioni di libri, reading musicali, una mostra fotografica e omaggi a Hitchcock

Glenn Cooper

Florinas (Sassari). C’è anche Glenn Cooper tra gli ospiti dell’XI edizione di “Florinas in Giallo”, che ritorna in piazza del Popolo a Florinas da mercoledì 2 a domenica 6 settembre. Lo scrittore americano, maestro riconosciuto del thriller storico, autore di “La biblioteca dei morti” e altri best seller tradotti in tutto il mondo, sarà in diretta via streaming giovedì 3 settembre dalle 21,15 per presentare il suo nuovo romanzo, “Clean. Tabula rasa” (Nord), dove racconta di un virus responsabile di una pandemia che provoca la perdita della memoria.

Dialogherà con lui, da Florinas, l’esperto di letteratura di genere Luca Crovi, quest’anno con Enrico Pandiani collaboratore d’eccezione del festival organizzato dal Comune di Florinas e diretto dalle librerie Cyrano e Azuni. Inoltre, Crovi e Pandiani presenteranno al festival i loro nuovi libri: rispettivamente, “Storia del giallo italiano” (in anteprima nazionale) e “Il gourmet cena sempre due volte”. Durante tutte le serate, nel rispetto delle norme anti-Covid, i posti per il pubblico saranno limitati e assegnati all’arrivo. Si inizia mercoledì alle 20 con l’inaugurazione della mostra fotografica “Killing me softly” di Pierluigi Dessì, a cura di Sonia Borsato, che coinvolge scrittori e lettori nella creazione di micro-racconti ispirati alle foto, e con la visione del documentario “Hitchcock e la doccia che ha cambiato il cinema”, a cura della Società Umanitaria di Alghero.

I temi di quest’anno – rapporti tra vittime e carnefici, poliziotti e detective, i luoghi del crimine e del mistero – si snodano nel corso di presentazioni letterarie, reading, concerti, omaggi cinematografici al grande Afred Hitchcock a quarant’anni dalla morte, laboratori per bambini curati dalla Comes.

Giovedì alle 18,30, Ilenia Zedda, Elias Mandreu, Ciro Auriemma, Carlo A. Melis Costa presentano la raccolta di racconti “Giallo sardo” (Piemme). Poi (19,15) Alessia Tripaldi parla del suo romanzo, “Gli scomparsi” (Rizzoli) con Enrico Pandiani. Su commissari, detective e indagatori, si confronteranno i due collaboratori speciali del festival Enrico Pandiani e Luca Crovi, partendo dal libro di Crovi “Storia del giallo italiano” (Marsilio). Dopo “Il cinema secondo Hitchcock”, il festival si collega in diretta streaming con Glenn Cooper.

Venerdì alle 18,30 Alice Basso conversa con Lidia Arru di “Il morso della vipera” (Garzanti), mentre Fabio Isman e Pasquale Chessa dialogano con Elias Vacca del libro di Isman “Andare per l’Italia degli intrighi” (Il Mulino). Alle 20 Emiliano Di Nolfo intervista Fausto Vitaliano su “La mezzaluna di sabbia. Le ultime indagini di Gori Misticò” (Bompiani), e poi, dopo l’appuntamento hitchcockiano, al Parco comunale di Florinas l’Ensemble Laborintus presenta il reading “Il giallo e il buio”.

Sabato alle 19,15, Giovanni Impastato incontra Gianni Garrucciu per parlare del suo libro “Oltre i cento passi” (Piemme), a quarant’anni dalla morte di Peppino Impastato. Alle 20,20 Alessandro Perissinotto presenta “La congregazione” (Mondadori); si prosegue col cinema di Hitchcock e si chiude alle 21,45 al Parco Comunale col reading “Il brigatista” di e con Antonio Iovine.

L’ultima giornata, domenica, si apre alle 12 con un aperitivo letterario e la presentazione del nuovo libro di Enrico Pandiani, “Il gourmet cena sempre due volte” (EDT). Dalle 19,15: Stefania Divertito (“Chernobyl Italia”, Sperling & Kupfer), e Giuseppe Fabro (“Il sangue dei vinti”, Rizzoli). Si chiude alle 21,30 al Parco Comunale con “L’uomo che guardava passare i treni”, reading musicale con Iaia Forte.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: