EventiEvidenza

Giovedì appuntamento conclusivo con il Festival Voci d’Europa 2020

Alle 18,30, su Videolina, le esibizioni dell’Ensemble vocale Ricercare dalla chiesa di San Pietro di Sorres e del Coro Polifonico Turritano dalla chiesa di San Pietro di Silki

Coro Polifonico Turritano e Beatrice Melis (ph. Mauro Fancello)

Porto Torres. Cala il sipario sul Festival internazionale di musiche polifoniche Voci d’Europa organizzato dall’Associazione Coro Polifonico Turritano, con la direzione artistica di Laura Lambroni. La XXXVII edizione, trasmessa esclusivamente in tv e sul web, vivrà il suo ultimo atto giovedì 31 dicembre, alle 18,30, su Videolina (canale 10 del digitale terrestre e 819 di Sky-TivùSat), in streaming su www.videolina.it e nell’app L’Unione Digital. Nell’antica chiesa romanica di San Pietro di Sorres a Borutta si esibirà l’Ensemble vocale Ricercare, mentre sarà la chiesa di San Pietro di Silki a Sassari ad ospitare la performance finale del Coro Polifonico Turritano.

Una vigilia di Capodanno in musica, in compagnia di antiche melodie che grazie ai gruppi vocali risuoneranno all’interno di chiese e monumenti, tratto distintivo di questa edizione che è stata fortemente voluta dall’Associazione Coro Polifonico Turritano. Obiettivo raggiunto, quindi, nonostante le limitazioni antiCovid che non hanno impedito agli organizzatori e alla direzione di artistica di coniugare ancora una volta l’arte della musica polifonica alla bellezza del patrimonio culturale della Sardegna. Lo speciale del 31 dicembre sarà aperto dall’Ensemble vocale Ricercare, diretto dal maestro Riccardo Leone, che eseguirà brani di Claudio Monteverdi tratti dal IV libro dei Madrigali a cinque voci: “Cor mio, mentre vi miro”, “Quel augellin che canta”, “Si ch’io vorrei morire”, “Anima dolorosa che vivendo”, “Luci serene e chiare”. A seguire il Coro Polifonico Turritano, diretto da Laura Lambroni e accompagnato all’arpa da Beatrice Melis, proporrà un repertorio di brani a tema natalizio, tratti da A Ceremony of Carols, Op. 28 di Benjamin Britten: “Wolcum Yole!”, “There is no rose”, “Balulalow”, “As dew in Aprille”, “This little Babe”, “Deo gratias”.

I cori impegnati nella serata finale. L’Ensemble Vocale Ricercare si è costituito nel 2003 all’interno della classe di musica d’insieme di Riccardo Leone presso il Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari. È formato da cantanti e strumentisti che hanno al loro attivo numerose esperienze concertistiche. Tra le attività svolte ci sono alcune incisioni discografiche e la partecipazione al Festival Internazionale “Echi lontani” per il progetto pluriennale che prevede l’esecuzione integrale dei Madrigali di Monteverdi. Il Coro Polifonico Turritano, fondato nel 1959 dal maestro Don Antonio Sanna, organizza dal 1979 il Festival Voci d’Europa. Ha al suo attivo oltre 1550 concerti, diverse incisioni discografiche e può vantare un repertorio che spazia dal canto gregoriano alla coralità contemporanea, passando per la musica di ispirazione popolare sarda. Sono cinquanta i premi in bacheca, conseguiti grazie alla partecipazione a diversi concorsi nazionali e internazionali.

Il Festival Internazionale di Musiche Polifoniche “Voci d’Europa” si avvale del supporto del progetto Salude & Trigu della Camera di Commercio di Sassari, della Fondazione di Sardegna, dei Comuni di Porto Torres, Sassari, Sorso e Borutta, dell’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna, dell’Ufficio dei Beni culturali dell’Arcidiocesi di Sassari, dell’Abbazia di San Pietro di Sorres, della Parrocchia Santi Martiri Turritani, del Santuario della Beata Vergine delle Grazie – chiesa di San Pietro di Silki, della compagnia di navigazione Grimaldi Lines e di Marmo.it.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: