EventiEvidenza

Giornata della Memoria, la storia di Zaira Coen

Docente al Liceo Azuni morì ad Auschwitz. Mab Teatro propone “Sembri dipingere di rosso le parole”, adattamento teatrale di Sotera Fornaro. Domenica a Budoni

Sassari. Il Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali dell’Università di Sassari partecipa alla “Giornata della Memoria” il 27 gennaio con lo spettacolo “Sembri dipingere di rosso le parole”, a cura di MAB teatro e che andrà in scena alle 16.30 nell’Anfiteatro Andrea Parodi di Budoni. La storia di Zaira Coen, una professoressa di scienze del Liceo Azuni di Sassari originaria di Mantova, uccisa nel 1944 ad Auschwitz o nel viaggio per raggiungere il campo di concentramento. In scena la voce narrante di Daniele Monachella con l’accompagnamento musicale di Giovanni Sanna Passino alla tromba. Si tratta di un adattamento teatrale del testo “Sembri dipingere di rosso le parole…” di Sotera Fornaro, professoressa di Letteratura greca e Letterature comparate all’Università di Sassari. Nella piéce si immagina che a Fossoli abbia incontrato un’altra vittima delle leggi razziali, la più giovane Vittorina Mariani di Porto Torres, e che il loro terribile viaggio sia iniziato all’insegna della nostalgia per la vita, i colori, le musiche, i paesaggi della Sardegna.

La commemorazione è organizzata dal Comune di Budoni, con il contributo della Fondazione di Sardegna Progetto TheatrOn Officina mental-dinamica, in occasione della Giornata della Memoria. L’adattamento di Sotera Fornaro rientra nelle attività di terza Missione del Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali (DUMAS) dell’Università di Sassari.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: