CulturaEvidenza

Giornata conclusiva di Florinas in Giallo – L’isola dei Misteri

Si apre con l’aperitivo letterario itinerante in compagnia di Enrico Pandiani. Ci sono anche Stefania Divertito, Giuseppe Fabro e Iaia Forte

Florinas. Oggi, quinta e ultima giornata di “Florinas in Giallo – l’isola dei misteri”, si apre con quello che ormai da qualche anno è uno dei momenti più attesi dal pubblico: l’aperitivo letterario itinerante nei bar di piazza del Popolo. L’appuntamento è alle 12, e il protagonista lo scrittore torinese Enrico Pandiani, collaboratore d’eccezione – insieme a Luca Crovi – in questa XI edizione del festival organizzato dal Comune di Florinas, con la direzione artistica delle librerie Cyrano (Alghero) e Azuni (Sassari).

Enrico Pandiani ha esordito nella narrativa nel 2009 con “Les italiens” (Premio Belgioioso Giallo), con il quale ha inaugurato la saga del commissario Jean-Pierre Mordenti; è tra i fondatori dell’associazione Torinonoir ed è considerato uno dei migliori autori italiani di gialli. Al festival presenta il suo nuovo romanzo, “Il gourmet cena sempre due volte” (EDT), appena uscito in libreria, un originale romanzo gastronomico noir ambientato nelle strade e nei ristoranti di Parigi.

Alle 19,15, Stefania Divertito, napoletana, giornalista di tematiche ambientali, vincitrice del Premio Pasolini per le sue inchieste sull’amianto, e portavoce del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, conversa con Elias Vacca del suo libro “Chernobyl Italia. Segreti, errori ed eroi: una storia non ancora finita” (Sperling & Kupfer). A seguire (alle 20), Giuseppe Fabro, intervistato da Elias Vacca, racconta il suo romanzo d’esordio “Il sangue dei padri” (Rizzoli). Fabro vive in Piemonte, ha più di trent’anni di esperienza come educatore, e ha fondato tre comunità terapeutiche per il recupero da tossicodipendenze, alcol e disagio sociale. Nel suo debutto narrativo, ambientato a Genova negli anni Sessanta del boom economico – e del contrabbando, della droga e della prostituzione per strada – racconta l’escalation sempre più violenta di una criminalità giovane e rampante, interessata esclusivamente ai soldi.

L’XI edizione di “Florinas in Giallo” si conclude alle 21,30, nel Parco comunale di Florinas, con il reading musicale “L’uomo che guardava passare i treni”, dal romanzo omonimo di George Simenon. Sul palco, Iaia Forte (voce), Salvatore Maltana contrabbasso), Giovanni Sanna Passino (tromba) Bachisio Ulgheri (chitarra), Massimo Russino (percussioni).

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: