CronacaEvidenza

Gavino Manca (Pd): commissariare le strade in Sardegna

Il deputato sassarese ha presentato un emendamento al decreto legge Mille Proroghe

Gavino Manca (Pd)

Roma. Un commissario straordinario per velocizzare la realizzazione delle grandi opere stradali in Sardegna. È la proposta del deputato del Pd Gavino Manca, che ha presentato un emendamento all’articolo 16 del decreto legge Mille Proroghe. «Abbiamo proposto questa soluzione per dare un’accelerata agli interventi in cui Anas ha il ruolo di soggetto attuatore», spiega il parlamentare sassarese.

La strada individuata – si legge nel testo dell’emendamento – è quella di far nominare dal presidente del Consiglio un «Commissario incaricato di sovraintendere alla programmazione, progettazione, affidamento ed esecuzione degli interventi sulla rete viaria della regione Sardegna individuando tra gli interventi infrastrutturali ritenuti prioritari, le opere di infrastrutturazione viaria della Regione Sardegna per le quali ANAS Spa ha il ruolo dì soggetto attuatore». Con questa operazione si intende «fronteggiare la situazione di grave lentezza delle opere di infrastrutturazione viaria in Sardegna – prosegue il documento – e la situazione di stallo nella quale si trovano gran parte delle opere finanziate». Tra le opere che ricadrebbero sotto la gestione del Commissario ci sarebbero quindi la Sassari-Olbia, il completamento della 291 Sassari-Alghero, la 125 “Orientale Sarda”, la nuova 125/133 bis, la circonvallazione di Olbia, la 127 “Settentrionale Sarda”, la 195 “Sulcitana” Cagliari-Pula, la 130 e la 554. Si tratta di opere che insistono sulla viabilità principale coinvolgendo gli assi portanti degli spostamenti interni e condizionando i collegamenti con le porte di accesso all’Isola (aeroporti e porti).

Dal punto di vista tecnico, l’emendamento interviene sull’art. 16 cambiando il titolo della rubrica e inserendo un comma (il 6-bis) all’art. 4 del decreto-legge n. 32 del 2019 (Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici). Il tutto estendendo anche alla Sardegna la facoltà prevista per la Sicilia di nominare un Commissario straordinario che si sostituisce in tutte quelle opere per le quali Anas ha il ruolo di soggetto attuatore.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: