EvidenzaPolitica

Festa della Liberazione, l’Anpi a Campus: «Perdi il pelo ma non il vizio»

Nota firmata dal presidente della sezione di Sassari Thomas Arras. Solo durante la cerimonia è arrivata la proposta tardiva di poter entrare a Palazzo Ducale ma è stata rifiutata

Sassari. Riceviamo e pubblichiamo la nota dell’Anpi di Sassari relativa a quanto accaduto ieri in occasione della Festa della Liberazione.

 

A proposito della mancata partecipazione, o per meglio dire esclusione, dell’Anpi cittadina alla cerimonia del 25 Aprile nel cortile di Palazzo Ducale, la Sezione Anpi precisa quanto segue.

Il Sindaco di Sassari aveva tutti gli elementi per invitarci ufficialmente ed inserirci nel cerimoniale.

Già dal 6 marzo u.s., quando ancora non erano in vigore le severe norme restrittive approntate per combattere il Covid 19, abbiamo fatto presente, in un incontro che avevamo ripetutamente sollecitato e che solo l’intervento della Signora Prefetta ha reso possibile, la nostra disponibilità ad organizzare insieme all’Amministrazione comunale le iniziative legate alla Festa della Liberazione.

Da allora silenzio assoluto, l’emergenza sanitaria ha fatto sparire ogni impegno, ed il silenzio del comune è stato interrotto solo da un nostro sollecito telefonico allo staff il 22 aprile subito dopo la pubblicazione   della circolare N°. 15350/117(2) sulle celebrazioni del 75° anniversario della liberazione dal nazi-fascismo del Ministero dell’interno, circolare che abbiamo fatto presente nell’interlocuzione. Abbiamo sollecitato telefonicamente lo staff del Sindaco il 23 aprile e le risposte erano sempre vaghe ed interlocutorie; il 23 aprile sera apprendiamo dal sito istituzionale del Comune di Sassari che l’Anpi non era tra gli inviati alla cerimonia, abbiamo quindi tramite Pec (posta elettronica certificata) inviato le nostre rimostranze sull’esclusione dal cerimoniale del 25 Aprile, senza nessuna risposta. Il 24 aprile lo staff del sindaco ci contatta telefonicamente comunicandoci che pur con grande dispiacere per ragioni di sicurezza per il Covid-19 l’Anpi non è tra gli invitati alla cerimonia del 25 Aprile, prontamente mandiamo un’altra Pec comunicando che in base alla circolare del ministero dell’interno sopra citata avevamo titolo ad essere presenti alla cerimonia delegando il presidente della sezione Thomas Arras a rappresentarci per questa importante festa nazionale. In queste condizioni di silenzio e risposte vaghe siamo arrivati al giorno della cerimonia e abbiamo deciso che pur nelle restrizioni del momento avremmo segnalato la nostra presenza, il gruppo consiliare del centro-sinistra generosamente ci ha offerto il loro posto nella cerimonia, ma abbiamo valutato che era opportuno un invito ufficiale che fino a quel momento non era arrivato. Il 25 Aprile il presidente della sezione si è presentato davanti al Comune di Sassari, inizialmente è stato invitato ad allontanarsi dalla polizia, nel mentre la cerimonia è iniziata e solo durante questa è arrivata la proposta tardiva di poter entrare, proposta che è stata rifiutata perché non dignitosa nei confronti dell’Anpi che come descritto ha cercato in ogni modo di partecipare in modo ufficiale alla cerimonia. 

Così è stato.

La verità vera è che il sindaco perde il pelo ma non il vizio.

Già nel lontano 2001, nel giorno del 25 Aprile, chiuse il portale del Comune per impedire la cerimonia della deposizione di una corona, oggi con la motivazione della sicurezza per la tragedia sanitaria che ha colpito il nostro Paese e il mondo intero esclude l’associazione che più di ogni altra rappresenta le donne e gli uomini che restituirono l’onore e la libertà al popolo italiano.

Non si illuda il Sindaco e quanti la pensano come lui, 75 anni dopo siamo più determinati che mai a difendere la memoria delle partigiane e partigiani e le conquiste che con il loro sacrificio ci hanno donato.

Sassari 26 Aprile 2020

Festa della Liberazione a Sassari, il Comune precisa: «A nessuno è stato vietato di entrare»

Tags
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: