EvidenzaSassari

Exmà di Sassari, lavori conclusi

Tra dicembre e gennaio le lavorazioni per l’allaccio dell’energia elettrica. L’assessore ai Lavori Pubblici Meazza risponde al consigliere Mariolino Andria

Sassari. «Allo stato attuale, le opere di completamento dell’ex Mattatoio sono state ultimate». È quanto ha risposto l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Gianfranco Meazza al consigliere Mariolino Andria (gruppo di minoranza), che nella seduta di Consiglio comunale di martedì, la prima che si è svolta in modalità telematica, ha illustrato un’interpellanza protocollata lo scorso ottobre, chiedendo inoltre che «va messa attenzione anche ai muri perimetrali e ai presidi per lo smaltimento delle acque».

Andria: «Exma, termine lavori in ritardo»

In realtà, l’Exma ancora non può essere reso fruibile alla cittadinanza. «Il 17 novembre si è svolto il sopralluogo finale del collaudo. In uno step successivo, verranno verificate alcune lavorazioni di competenza dell’Accademia e altri aspetti che non rientravano nell’appalto ab origine come i prospetti esterni e interni con le tinteggiature – ha spiegato l’assessore Meazza –. La parte sostanziale è insomma ultimata ed è quella che compete a noi Amministrazione comunale. Certo, l’emergenza coronavirus ha rallentato gli ultimi passaggi. C’è stato insomma effettivamente un ritardo, con un ulteriore inconveniente legato all’Enel per la consegna della cabina elettrica: si interverrà tra poco, perché è un intervento che può avvenire solo successivamente alla consegna del cantiere. Ragionevolmente, quindi, tra dicembre e gennaio verranno terminate le lavorazioni legate all’allaccio dell’energia elettrica in modo da poter poi avviare l’azione di consegna della struttura in forza dell’accordo di comodato all’Accademia».

«Abbiamo la necessità di far pulsare questi fabbricati e farli vivere per la città e non avere più la sensazione, noi cittadini, di opere non finite – ha rimarcato Andria nella replica –. Questi siti non devono più presentarsi come non terminati o ancora in condizioni di precarietà».

Tags
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: