EventiEvidenza

Eros Ramazzotti, pubblico in delirio a Santa Margherita di Pula

Fans arrivati da tutta l’isola. In prima fila anche Fiorello. Il 14 agosto concerto di Al Bano

Santa Margherita di Pula. “Guardami negli occhi, non c’è niente da nascondere, non sarò mai pronto come vuoi tu” sulle note della canzone “Vita ce n’è”, tratta dall’omonimo album del nuovo cd che è uscito pochi mesi fa, Eros Ramazzotti, maglietta manica corta nera abbinata ai pantaloni, si è materializzato sul palco del Forte Arena concerti di Santa Margherita di Pula mandando in delirio gli oltre cinquemila fans arrivati con ogni mezzo da ogni parte dell’isola e i tanti turisti presenti in Sardegna per applaudire e sostenere il cantautore romano.

Lo show si è aperto con uno scenario avvolgente dove su uno schermo posizionato dietro le spalle della band ha proiettato l’immagine magica dell’albero della vita che lo stesso cantautore ha tatuato sul braccio per il suo significato di sorgente di vita e che porta sempre con sé simbolicamente come la sua famiglia. In scaletta erano presenti più di venti canzoni che hanno ripercorso gli anni di carriera del cantante, da quelle inserite nel nuovo album: “Per il resto tutto bene”, “in primo piano”, “Siamo”, che ha fatto ballare e cantare a squarciagola tutta la platea composta di giovani e meno giovani a quelle più famose come: “Un emozione per sempre”, “Terra Promesse”, “Adesso Tu”, “Fuoco nel fuoco”, “Aurora”, “Favola”, “L’ombra del gigante”, e tante altre ancora. Inoltre Eros per l’unico concerto in Sardegna, ha duettato con l’ex voce dei Tazenda Beppe Dettori sulle note della famosa canzone “Domo Mea”. A conclusione del brano Eros ha mandato simbolicamente un bacio al cielo al suo carissimo amico Andrea Parodi scomparso qualche anno fa prematuramente.

Più di una volta l’artista ha cercato un contatto visivo e colloquiale con l’amico Fiorello che era presente in prima fila ad ascoltarlo. «Ciao Fiorello», ha detto Eros visibilmente sofferente per il caldo afoso che ha perversato per tutta la serata senza concedere tregua: «Ma quando ti sei esibito tu, c’era tutta questo caldo? e tu eri anche agli inizi dell’estate». In seguito Eros è sceso dal palco sulle note di “Stella Gemella”, per sedersi vicino agli ospiti seduti in prima fila a godersi lo spettacolo mandando in delirio i fans che hanno abbandonato i posti assegnati evitando l’impeccabile servizio di sicurezza, per raggiungere il loro idolo salutarlo e fargli delle foto ravvicinate.

Da segnalare la maestosa coreografia scenografica che oltre a trasmettere delle immagini in movimento (ologrammi, elica del dna, fiumi e alberi) molto spettacolari che simboleggiavano la vita ha proiettato nei due schermi esterni al palco centrale l’immagine ravvicinata del cantante durante la sua esibizione da dove traspariva tutta la sua mimica facciale.

Anche il suo batterista Eric Moor ha voluto omaggiare i presenti con una canzone gospel che ha evidenziato le qualità musicali sue e della band (al piano Luca Scara che è anche il direttore musicale, Giovanni Boscariol alle tastiere, Paolo Costa al basso, Giorgio Secco alla chitarra, Corey Sanchez chitarre e Scott Paddock al sax) che supporta Eros per tutto il tour comprese le due bravissime coriste: Monica Hill e Giorgia Galassi che hanno duettato con il cantante durante la kermesse musicale. Il concerto si è concluso con i bis di tre canzoni: “Nati per amare”, “Per me per sempre”, e “Più bella cosa”.

Ora il comitato organizzativo dell’arena Forte Village event, si sta preparando per l’ultimo evento in programma all’Arena mercoledì 14 agosto alle 21,30 del cantante Al Bano Carrisi. I biglietti dell’evento possono essere acquistati online presso il sito ticketone.

Marianna Bonesu

(ha collaborato Giulio Favini)

Tags
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: