EvidenzaPolitica

Eletto il nuovo Consiglio delle Autonomie Locali

Il presidente del Consiglio regionale Pais: «Grande affluenza oltre il 72 per cento. Elette otto sindache»

Cagliari. «Grande partecipazione, grande segnale di democrazia». Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale Michele Pais venerdì mattina in Consiglio regionale al termine dell’elezione dei 28 sindaci che fanno parte del nuovo Consiglio delle Autonomie locali, (Cal), istituito con la legge regionale n. 1 del 2005. Hanno votato 261 sindaci provenienti da tutta la Sardegna, su un totale di 360 aventi diritto al voto con una percentuale del 72,5 per cento.

«L’affluenza di venerdì mattina – ha detto il presidente Pais – è un segnale positivo che rafforza lo spirito di cooperazione tra le Istituzioni regionali e gli enti locali. Dalle urne sono risultati equamente eletti primi cittadini rappresentativi di tutti i territori e dei generi, senza che fosse necessario ricorrere ai correttivi previsti dalla legge n. 1 del 2005».

Agli eletti di questa mattina si aggiungono i componenti di diritto: i sindaci di Cagliari, Sassari, Oristano, Nuoro, Carbonia, Iglesias, Sanluri, Villacidro, Lanusei, Tortolì, Olbia e Tempio Pausania. Non sono stati ammessi al voto i comuni di Gonnoscodina, Nureci, Seneghe, Sorgono e Zerfaliu in quanto commissariati.

Il Consiglio delle Autonomie locali resterà in carica tre anni. Dell’avvenuta elezione il presidente del Consiglio regionale darà comunicazione al presidente della Regione che emanerà il decreto di nomina dei componenti. «Con l’insediamento del nuovo Cal – ha detto Pais – proseguirà la grande collaborazione tra il Consiglio regionale e il Consiglio delle Autonomie locali. Solo con un confronto continuo e serrato con tutti i territori la produzione legislativa regionale sarà sempre più rispondente ai bisogni del cittadino».

 

Nella circoscrizione unica regionale sono risultati eletti i primi cittadini di Quartu (Graziano Milia, 5 voti), Sestu (Maria Paola Secci, 5 voti), Sant’Antioco (Ignazio Locci, 4 voti) e Alghero (Mario Conoci, 3 voti).

Nella circoscrizione del Sulcis, per la fascia “A” (Comuni fino ai tremila abitanti) sono stati eletti i sindaci: Mariano Cogotti, 8 voti (Piscinas) e Laura Cappelli, 2 voti (Buggerru). Per le amministrazioni della fascia “B” (Comuni con popolazione compresa tra i 3.000 e i 10.000 mila abitanti) è risultata eletta: Elvira Usai, 7 voti (San Giovanni Suergiu).

Nella circoscrizione Ogliastra, per la fascia “A” sono stati eletti i sindaci: Gianfranco Lecca, 7 voti (Loceri) e Giampietro Murru, 2 voti (Ilbono). Fascia “B”: Ivan Mameli, 5 voti (Barisardo).

Nella circoscrizione del Medio Campidano, per i Comuni della fascia “A” sono stati eletti i sindaci: Sandro Branca, 8 voti (Genuri) e Marco Sideri, 6 voti (Ussaramanna). Comuni della fascia “B”: Carlo Tomasi, 4 voti (San Gavino Monreale).

Nella circoscrizione di Oristano, per i Comuni della fascia “A”: Omar Hassan, 25 voti (Modolo) e Maria Anna Camedda, 16 voti (Baradili). Fascia “B”: Manuela Pintus, 6 voti (Arborea).

Nella circoscrizione di Cagliari, per i Comuni della fascia “A”: Francesco Spiga, 14 voti (Vallermosa) e Alessio Piras, 12 voti (Selegas). Fascia “B”: Emidio Contini, 10 voti (Ussana).

Nella circoscrizione di Nuoro, per i Comuni della fascia “A”: Pierpaolo Sau, 10 voti (Tonara) e Rita Zaru, 8 voti (Nuragugume). Fascia “B”: Daniela Falconi, 5 voti (Fonni).

Nella circoscrizione Olbia-Tempio, per i Comuni della fascia “A”: Agostino Piredda, 5 voti (Luogosanto) e Francesco Ledda (Alà dei Sardi). Fascia “B”: Francesco Lai, 6 voti (Loiri Porto San Paolo).

Nella circoscrizione di Sassari, per i Comuni della fascia “A”: Pietro Carbini, 14 voti (Santa Maria Coghinas) e Sabrina Sassu, 13 voti (Cossoine). Fascia “B”: Gianfranco Soletta, 9 voti (Thiesi).

Sono componenti di diritto dell’assemblea del Cal i primi cittadini dei capoluoghi di provincia: Nanni Campus (Sassari), Settimo Nizzi (Olbia), Giovanni Antonio Addis (Tempio), Andrea Soddu (Nuoro), Andrea Lutzu (Oristano), Paolo Truzzu (Cagliari), Pietro Morittu (Carbonia), Mauro Usai (Iglesias), Alberto Urpi (Sanluri), Federico Sollai (Villacidro), Davide Burchi (Lanusei) e Massimo Cannas (Tortolì).

Sono otto le sindache elette nel Cal. Non hanno partecipato al voto cinque Comuni perché in regime commissariale (Gonnoscodina, Nureci, Seneghe, Sorgono e Zerfaliu) e su 360 amministratori aventi diritto hanno risposto alla convocazione del presidente del Consiglio regionale, Michele Pais, in 261, con una affluenza alle urne che ha superato il 72 per cento.

Il Consiglio delle autonomie locali resterà in carica tre anni.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: