CronacaEvidenza

Egas, approvato il progetto definitivo sul riassetto idropotabile dei comuni dell’Alta Gallura

Si punta a superare le attuali criticità nell’approvvigionamento idropotabile dei comuni di Tempio Pausania, Aggius, Bortigiadas, Calangianus, Luras ed Erula

Cagliari. L’Ente di governo dell’ambito della Sardegna (Egas) ha approvato ieri il progetto definitivo, redatto da Abbanoa, riguardante il riassetto idropotabile dei comuni dell’Alta Gallura.

Gli interventi previsti, per una spesa complessiva di 12,3 milioni, sono finanziati per circa 7,6 milioni di euro dal Piano regionale infrastrutture approvato nel 2015 e per i restanti 4,7 milioni dal Programma di interventi da tariffa.

Obiettivo dell’intervento è superare le attuali criticità, sia quantitative che qualitative, nell’approvvigionamento idropotabile dei comuni di Tempio Pausania, Aggius, Bortigiadas, Calangianus, Luras ed Erula.

Le opere consentiranno di attivare l’alimentazione dei comuni dell’Alta Gallura dall’invaso di Monti de Deu sul rio Pagghiolu, nel rispetto dei requisiti di potabilità delle acque erogate e dei principi di economicità ed efficienza nell’utilizzo delle risorse idriche. Il nuovo sistema di adduzione dal Pagghiolu dovrà integrarsi con le attuali linee di approvvigionamento dalle fonti locali e da Pattada e garantire una estrema flessibilità di alimentazione, nei diversi scenari idrologici e di domanda idrica.

Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo impianto di rilancio a base diga, la posa di 7 chilometri di nuove condotte e il potenziamento dell’impianto di potabilizzazione di Pischinedda, che sarà dimensionato per il trattamento di 120 litri d’acqua al secondo. Tutte le sezioni dell’impianto saranno strutturate su più unità funzionanti in parallelo in modo da garantire prerogative come la capacità di adattamento alle diverse peculiarità stagionali o la possibilità di effettuare manutenzioni senza per questo fermare gli impianti.

«L’approvazione di questo progetto rappresenta un grosso passo avanti per la risoluzione delle criticità nell’approvvigionamento idrico che, da anni, interessano i comuni dell’Alta Gallura – spiega il presidente dell’Egas, Fabio Albieri –. La realizzazione delle opere comporterà benefici per la popolazione, perché permetterà agli utenti di disporre di una risorsa idrica certa e sicura nonché di ottima qualità».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: