EvidenzaSassari

Domenica la Festa di Nostra Signora della Mercede

Sarà anche la Festa Maggiore del Gremio dei Facchini. Nella chiesa di San Giuseppe al mattino l’intregu, in serata partenza e rientro della processione

 

Mercede19Sassari. Sabato è la vigilia della festa di Nostra Signora della Mercede, una delle ricorrenze religiose più partecipate in città. Nella Parrocchia di San Giuseppe si celebreranno, alle ore 18,30, i primi vespri della Madonna con la partecipazione del Gremio. A seguire la Santa Messa, dove sarà possibile omaggiare il prodigioso simulacro di Nostra Signora della Mercede, rivestito degli abiti della festa, nonchè le reliquie dei Santi dell’Ordine Mercedario.

Domenica 2 ottobre, Festa di Nostra Signora della Mercede, alle 11 la messa solenne presieduta da don Diego Pinna, rettore del Seminario Arcivescovile di Sassari. La celebrazione verrà accompagnata dal Coro Polifonico Turritano diretto da Laura Lambroni. Durante la celebrazione avverrà il tradizionale rito dell’intregu, il passaggio della Bandiera, dall’obriere maggiore uscente Giuseppe Tilocca, al nuovo obriere maggiore Massimo Pintus: contestualmente sarà anche nominato il primo obriere di candeliere, Giuseppe Canu, candeliere che per delibera del Consiglio Comunale di Sassari aprirà la discesa del 14 Agosto 2017 portando così a dodici il numero dei ceri votivi.

Mercede16Di sera, alle 17,40 la celebrazione dei Secondi Vespri della Madonna, ai quali seguirà la tradizionale processione-fiaccolata con il simulacro di Nostra Signora della Mercede, accompagnata dal Corpo Bandistico “Luigi Canepa” e scortato dai Carabinieri in alta uniforme, dagli agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria e dai Vigili del Fuoco. Parteciperanno i Gremi cittadini, l’Arciconfraternita dei Servi di Maria, le Suore dei vari Ordini Religiosi, il Centro di Cultura Sassarese con il tradizionale costume di Sassari, i portatori del candeliere e migliaia di fedeli. Al rientro in chiesa avverrà la consegna della bandiera piccola da parte del presidente dell’Intergremio al nuovo obriere di candeliere e si concluderà la celebrazione con la benedizione con le reliquie dei Santi Mercedari.

Anche quest’anno, per volontà e decreto di Papa Francesco, tutti coloro che interverranno alla Messa Solenne delle 11 e alla processione delle 18 potranno lucrare l’indulgenza plenaria alle solite condizioni: confessione, comunione, preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: