EvidenzaSport

Domenica al Palaserradimigni la Dinamo affronta la Reggiana

Il coach Demis Cavina: «Dobbiamo assolutamente migliorare». L’intervista a cura di Ico Ribichesu

Sassari. Venerdì mattina, nello stand della Dinamo Banco di Sardegna in piazza d’Italia, nella cornice dell’Open Day vaccinale organizzato dal Comune di Sassari insieme all’Ats Sardegna e diverse istituzioni cittadine come l’Università di Sassari, la Polizia Locale e tanti partner, si è tenuta la conferenza stampa di coach Demis Cavina in vista della prossima sfida di campionato: domenica 10 ottobre alle 18 al PalaSerradimigni arriva la Pallacanestro Reggiana nella sfida valida per la 3ª giornata di campionato LBA.

«Come Dinamo arriviamo da due trasferte non positive dal punto di vista dei risultati ma soprattutto dove sono stati commessi errori, in pochi minuti abbiamo concesso troppo agli avversari sia in termini difensivi sia in termini di fluidità in attacco. Tutto questo si riassume con una parola – ha detto Cavina – che è continuità, che ancora non abbiamo e che stiamo cercando. Non tanto per i risultati, perché giocavamo su campi difficili in condizioni ancora non ottimali della squadra dal punto di vista fisico, ma chiediamo al gruppo uno sforzo ulteriore perché dobbiamo assolutamente migliorare e farlo in fretta perché anche la prossima settimana sarà tosta dal punto di vista logistico sia da quello tecnico tattico».

«Affrontiamo Reggio Emilia che in questo momento è in grande forma, ha giocatori esperti e noi dovremo essere pronti a giocare con continuità per 40 minuti. Contro Reggio non possiamo sbagliare e questo deve essere uno stimolo. Conosciamo il loro valore, sappiamo che fanno tanto canestro: dovremo limitare gli errori. Non è questo che mi preoccupa ma ridurre il tempo di reazione, mantenere il nostro atteggiamento di intensità e difesa non solo approcciarlo. Reggio è una squadra quadrata che può contare su un play che sta facendo bene capace di mettere in ritmo i compagni. Dovremo avere continuità. È un meccanismo che deve scattare in una squadra nuova come la nostra e non può prescindere da quell’atteggiamento sbarazzino che ci deve essere anche in trasferta. Anche perché la prossima settimana andremo su campi difficili tra cui Tenerife e Treviso, una delle squadre più in forma del campionato».

Tags

Articoli collegati

Vedi anche
Close
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: