EvidenzaSport

Dinamo, con Pesaro grande prova di solidità

Bene Treier, Kruslin e Katic. Il punto di Aldo Gallizzi

Il divario finale di 25 punti potrebbe far pensare che quella con Pesaro sia stata per la Dinamo una passeggiata, ma solo a chi la partita non l’ha vista. Non era facile tenere i nervi saldi e ribattere colpo su colpo all’aggressività dei ragazzi di un Jasmin Repesa che ha plasmato a sua immagine e somiglianza un gruppo di giocatori, che magari presi singolarmente non stuzzicano le fantasie dei tifosi, ma che messi insieme sotto la guida sapiente del plurititolato coach, si sono confermati squadra vera. E se nonostante questo, il Banco ha vinto in quel modo, significa che la solidità dei biancoblù sta raggiungendo ormai livelli eccellenti. È vero che Pesaro non aveva Delfino e Tambone, due uomini importanti, ma è altrettanto vero che la Dinamo non ha ancora sostituito Tillman e attualmente ha un americano in meno in organico. Al di là di tutto comunque, la soddisfazione per la vittoria e per come è stata ottenuta, con sofferenza, solidità e tenacia, è inevitabile. Nella sua giornata non top, a causa delle cure particolari riservategli dalla difesa marchigiana, Miro Bilan è riuscito comunque ad inanellare l’ennesima doppia/doppia (la quinta consecutiva), confermando insieme a Bendzius e Burnell di comporre un trio di lunghi affiatato, complementare e mortifero. Tra le notizie di giornata, i tre errori dalla lunetta di Marco Spissu, il miglior tiratore di liberi del campionato, ma anche i dieci punti e la solidissima prestazione in attacco e difesa di Kasparone Treier. Bene anche il bistrattato Kruslin, letale dall’arco e autore di 15 punti. Ma è piaciuto anche Katic, che sta acquisendo fiducia e personalità dando la sensazione di essere ormai totalmente integrato e a suo agio. Le note sono dunque davvero positive, in attesa di completare il gruppo con l’inserimento di Ethan Happ. Ora però, è tempo di resettare e mettere nel mirino il nuovo impegno che è di quelli molto importanti. Mercoledì alle 18 infatti i ragazzi del Poz saranno in Turchia per giocarsi la qualificazione al turno successivo della Champions, avversario di turno il già eliminato Galatasaray. Inutile dire che la Dinamo si presenterà all’appuntamento con il morale alto e la fiducia derivanti dalle ultime prestazioni, che le hanno consentito di consolidare il terzo posto in campionato, alle spalle di Milano e insieme a Brindisi e Virtus Bologna.

Aldo Gallizzi

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: