CronacaEvidenza

Desirè Manca: indennizzi ai pescatori, due anni di ritardi

La capogruppo del M5s in Consiglio regionale ha presentato un’interrogazione per sollecitare l’erogazione delle somme dovuti ai pescatori per il fermo biologico 2017/2018

Cagliari. Il Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, con apposito decreto, ha deciso l’interruzione temporanea delle attività di pesca a strascico, a divergenti, reti gemelle e altri mezzi, nelle acque di tutto il bacino del Mediterraneo, comprese quelle della Sardegna, per un intero mese, per gli anni 2017, 2018, 2019. Un periodo nel quale, com’è noto, i pescatori interrompono l’attività di pesca, ed è facile immaginare quali siano le conseguenze sui bilanci dell’intero comparto.

Desirè Manca

«I pescatori sardi – denuncia la capogruppo del M5s – hanno rispettato le norme e i divieti imposti dalla legge, hanno presentato le domande di richiesta degli indennizzi previsti dal Ministero per il fermo biologico relativo agli anni 2017 e 2018, hanno aspettato che arrivassero i soldi, ma le somme dovute non sono mai arrivate a destinazione. Sono trascorsi anni dalla presentazione delle prime domande. I ritardi con i quali vengono erogati i benefici per il fermo pesca stanno diventano difficilmente sostenibili per gli operatori di un settore che fisiologicamente versa in grave difficoltà tutto l’anno».

È un appello all’intervento della Regione quello della capogruppo del M5s: Desirè Manca chiede che al presidente Solinas e all’assessore all’Agricoltura Murgia di tendere una mano ai pescatori sardi, nel concreto, che si facciano portatori presso il MIPAAF e il MLPS delle problematiche del settore legate all’arresto temporaneo obbligatorio, sottolineando l’ormai endemico ritardo con il quale gli operatori della pesca ricevono i dovuti indennizzi. «Non è accettabile un ritardo di quasi due anni. Per i pescatori interrompere l’attività di pesca e non poter guadagnare per un intero mese significa accumulare un debito che dovrà essere ripianato nei mesi invernali, nei quali non sempre è possibile che questo avvenga».

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: