EvidenzaHinterland

Crisi Covid-19, le proposte della minoranza al Comune di Tissi

Piano per il ristoro economico e culturale: un contributo economico alle aziende locali e la diffusione di racconti per bambini e ragazzi

Tissi. In un momento così difficile e drammatico per tutti, dove ognuno deve fare la propria parte, i gruppi di minoranza “Motivatissimi” ed “Effetto Tissi” intendono dare un apporto positivo e costruttivo alla nostra comunità.

Abbiamo inoltrato all’Amministrazione Comunale due proposte che, siamo sicuri, possano dare supporto e conforto ai nostri concittadini.
La prima prevede il riconoscimento di un contributo economico alle aziende locali, che in questo periodo di restrizioni si sono ritrovate a dover chiudere e a non poter svolgere la propria attività lavorativa subendo, evidentemente, delle ingenti perdite economiche. Tramite l’utilizzo di parte dell’avanzo di amministrazione, ora utilizzabile ai sensi dell’art. 109 D.L n. 18 del 17/03/20), o in subordine utilizzando le risorse del bilancio per creare un fondo straordinario e concedere alle aziende un contributo una tantum non inferiore a mille euro cadauno.
Inoltre si chiede di aprire un c/c dedicato per raccogliere eventuali donazioni da utilizzare per creare un fondo per questo specifico scopo e finalizzato al ristoro di unità familiari che versano in situazione di comprovata difficoltà finanziaria causata da questa situazione emergenziale.
Questo vuole essere un segnale molto forte a sostegno delle imprese e dei cittadini di Tissi, poiché, in un momento eccezionale sono necessari interventi straordinari, e la politica, anche in una piccola comunità, deve avere il coraggio di fare la sua parte.
La seconda è una proposta di carattere culturale: prevede la diffusione di racconti per bambini e ragazzi della Comunità di Tissi, costretti a casa in un momento in cui anche le attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado sono state sospese e vuole rappresentare un momento di coesione e vicinanza ai nostri concittadini. Questo evento, che si svolgerà nell’orario preserale, tramite l’utilizzo del bando comunale, vuole concentrarsi e dedicarsi al semplice ascolto di brani, poesie, racconti o favole di autori tipici della letteratura per bambini (come Gianni Rodari, Bianca Pitzorno e altri autori), ognuno dalla finestra o dal balcone della propria abitazione, come se fossero dei racconti della buonanotte, peraltro già sperimentati con successo ma in chiave diversa in altri paesi o festival letterari della Sardegna.
Il progetto si avvale della collaborazione delle associazioni Fàula Festival e Lampos e Tronos, e del contributo di numerosi lettori che presteranno la loro voce all’interpretazione dei racconti. Quest’ultima proposta, accolta dall’Amministrazione comunale, partirà nei prossimi giorni, non appena verranno raccolti i contributi dei vari lettori. Tutti gli aggiornamenti quotidiani verranno pubblicati sulla pagina Facebook “Fàula Festival”, dove sarà trasmessa anche la diretta per tutti i cittadini non raggiunti dalla diffusione sonora attraverso le trombe del bando.

Tags
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: