CronacaEvidenza

Consiglio regionale sardo, a Lega e Pd 8 seggi a testa

Al Pd e al partito di Matteo Salvini, per la prima volta nell’Assemblea legislativa isolana, i gruppi con più eletti. Al PSd’Az sette consiglieri

La seduta di insediamento del 2014 del Consiglio regionale

Cagliari. La Lega avrà il gruppo con più consiglieri nella nuova Assemblea sarda. Mentre lo spoglio tocca un ritardo record, ma almeno il risultato finale non è in discussione visto l’ampio divario, è possibile già calcolare la ripartizione dei seggi nel Consiglio regionale. Al centrodestra vincitore andranno 36 seggi, avendo superato la soglia del 40 per cento garantendosi il premio di maggioranza “rinforzato”: uno spetta al presidente Christian Solinas, gli altri saranno 8 alla Lega, 6 al PSd’Az (che quindi, aggiungendo Solinas, avrà un gruppo di sette consiglieri), ancora 6 a Forza Italia, tre rispettivamente a Udc, Sardegna 20Venti, Riformatori, Fratelli d’Italia, uno a testa a Uds, Sardegna Civica e Fortza Paris.

Alle opposizioni, ovvero centrosinistra e M5s, andranno i rimanenti 24 seggi: 18 al centrosinistra e 6 ai pentastellati. Nel centrosinistra, in particolare, 8 seggi per il Partito democratico, 2 ciascuno a Liberi e Uguali, Campo progressista, Noi La Sardegna e Futuro Comune, uno a Sardegna in Comune. A questi va aggiunto il candidato presidente della seconda coalizione sconfitta, ovvero Massimo Zedda, che adesso dovrà scegliere se entrare in Consiglio regionale o continuare a guidare il Comune di Cagliari, completando il mandato che scade nel 2021. Nel primo caso il suo seggio, come prevede la legge elettorale sarda, sarà sottratto, al gruppo del centrosinistra entrato in Consiglio con il quoziente più basso, ovvero l’Upc.

Lega e Partito Democratico avranno quindi lo stesso numero di consiglieri. Il Pd è il primo partito nell’Isola, con il 13,45 per cento. Alla Lega l’11,36.

Intanto, alle 8 di martedì mattina il sito web della Regione riporta ancora dati non definitivi. Su 1830 sezioni scrutinate su un totale di 1840, Christian Solinas ha il 47,81 per cento, Massimo Zedda il 32,93, Francesco Desogus l’11,18. Sotto la soglia del 5 per cento tutti gli altri candidati presidenti, che quindi rimangono esclusi dal Consiglio regionale insieme alle loro liste.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: