EvidenzaSassari

Conclusi i lavori al potabilizzatore di Truncu Reale

Già da oggi in diminuzione le restrizioni idriche nei centri serviti. Il Bidighinzu è a secco: con i livelli attuali e senza l’intervento effettuato poteva essere assicurata un’autonomia di soli 30 giorni

 

 

AbbanoaPotabilizzatoreSassari. È stato portato a termine in anticipo rispetto alle previsioni l’intervento al potabilizzatore di Truncu Reale cominciato alle due del mattino di mercoledì e che ha visto impegnate le squadre per tutta la giornata di ieri. I lavori hanno riguardano una delle vasche di trattamento, che è stata svuotata e poi ripulita. Prima delle 19 è cominciata la fase di riempimento che porterà alla riattivazione dell’impianto, quindi alla ripresa della produzione di acqua potabile.

L’intervento si è reso necessario a causa della scarsità di acqua proveniente dall’invaso del Bidighinzu e quindi all’urgenza di garantire tutta la risorsa disponibile per l’approvvigionamento del sistema acquedottistico di Sassari. Con i livelli attuali e senza l’intervento in corso, poteva essere assicurata un’autonomia di soli 30 giorni. L’intervento rientra quindi nel quadro emergenziale che sta spingendo il Gestore a porre in essere ogni azione utile a garantire il servizio, comprese tutte quelle manovre in rete che possano portare a una migliore distribuzione della risorsa. Si sta, in altre parole,cercando di convogliare quanta più acqua possibile dall’acquedotto di Truncu Reale. Pur nella permanenza delle restrizioni legate appunto al periodo siccitoso, l’intervento consente ad Abbanoa di alleggerire già da domani il piano di interruzione del servizio di distribuzione idrica.

Una situazione di forte criticità, che si aggrava di giorno in giorno. A causa di un ulteriore riduzione del prelievo dall’invaso Bidighinzu, ridotto a 430 litri al secondo contro i 630 litri necessari a garantire un’erogazione idrica h24, i tecnici di Abbanoa già qualche giorno erano staticostretti ad attuare un piano di chiusure serali che riguardano i centri serviti. Una situazione che non sta dando segnali di miglioramento.Da qui l’intervento su Truncu reale.

Di seguito i nuovi orari programmati per l’8 settembre:

Le zone di Sassari servite dal serbatoio di via Milano (Lu Fangazzu, San Paolo, San Giuseppe, Monserrato, Monte Rosello Medio, Sassari 2, Badde Pedrosa, Tingari, Valle Gardona e Gioscari): chiusura dalle 16 alle 4. È confermato il servizio di autobotte in piazzale segni e in via Pirandello dalle 10 alle 18.

Acqua nuovamente h24 nelle zone di Sassari servite dal serbatoio di Monte Oro: sono Li Punti, San Giovanni, San Giorgio, Bancali, Carcere, Zir Predda Niedda, S’Orsola, Caniga, Ottava. Riduzione della portata anche per il quartiere Centro Storico e a Platamona.

Ittiri, Tissi, Sorso, Sennori e Muros: chiusura dalle 16 alle 6
Ossi, Borutta e Thiesi: chiusura dalle 16 alle 5.30
Uri: chiusura dalle 16 alle 6.30
Olmedo e Ploaghe (zone servite dal serbatoio di San Matteo): chiusura dalle 16 alle 5
Chiaramonti: chiusura dalle 16 alle 6.15
Codrongianos: chiusura dalle 16 alle 5:30
Banari: chiusura dalle 16 alle 5:30
Bonnanaro: acqua nuovamente h24
Torralba: acqua nuovamente h24
Porto Torres e Stintino: chiusura dalle 22 alle 5:30

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: