EvidenzaSpeciali

Claudio Rotunno in Costa Smeralda

«È stata una stagione inaspettata». L’imprenditore sassarese traccia un bilancio dell’estate 2021

Claudio Rotunno a Porto Cervo

Porto Cervo. «Russi, americani, arabi, i super ricchi in Costa Smeralda quest’anno sono stati davvero tanti, per una stagione positiva e inaspettata rispetto alle previsioni di inizio estate nel settore turistico. Mai visti così tanti super yacht». Ad dirlo è Claudio Rotunno, imprenditore ai massimi livelli nel settore degli allestimenti per i grandi eventi nell’isola, e in particolar modo nella costa nord-orientale, dove i suoi servizi sono richiestissimi nei locali al top frequentati dai vip del jet set internazionale.

Nelle parole dell’imprenditore sassarese, la crescita quest’anno è stata esponenziale anche se non ha raggiunto i livelli del turismo pre-covid. Un risultato che fa ben sperare per il futuro, benché qualcosa sia cambiato nel modo dei miliardari di vivere le vacanze. Il segreto sta nell’adattarsi alle nuove esigenze: «Quest’anno abbiamo lavorato non tanto nei locali, ma soprattutto sugli yacht e nelle ville private, allestite full service con ulteriore eleganza», ha spiegato Rotunno, che è molto conosciuto nell’ambiente per essere anche l’allestitore dei grandi eventi al Billionaire.

Tra i maggiori clienti del 2021 ci sono stati esponenti dell’alta finanza, gioiellieri, imprenditori del settore petrolifero che «non hanno badato a spese in allestimenti floreali, setup di tavoli imperiali, mise en place Hermes e posateria modello oro. Per non parlare degli immancabili fuochi d’artificio del fine serata, richiestissimi negli allestimenti luxury».

Sul fantastico litorale smeraldino non sono mancati personaggi da copertina, da Bill Gates a Del Vecchio, dagli esponenti della famiglia Al Thani del Qatar a Usmanov. Stando ai ben informati, i loro panfili seguono generalmente le tappe più gettonate del Mediterraneo come Monte Carlo, Ibiza, San Tropez, Capri, Miconos e quindi l’immancabile Costa Smeralda.

C’è tanto lusso nella vita dei super ricchi, ma oggi è vissuto con più discrezione. «Non amano ostentarlo, se non al di fuori di occhi indiscreti, magari all’interno delle loro mega imbarcazioni e nelle loro ville da sogno – ha affermato Rotunno –. Desiderano star bene e far star bene i loro innumerevoli ospiti con i quali festeggiano tutte le sere tra cene a base di aragoste e champagne, mentre durante il giorno si va a far shopping. Però stavolta il miliardario non va più in boutique, è la boutique ad andare dal ricco, in barca o in villa».

E mentre ha appena concluso i lavori per gli allestimenti della Rolex Cup, la regata più importante della Costa Smeralda, la “Claudio Rotunno Events Designer” traccia il bilancio 2021 con grande soddisfazione, merito anche della base creata a Montecarlo, una scommessa che ha permesso di costruire pubbliche relazioni a livello internazionale, utili a promuovere la Sardegna e la sua forte attrattiva turistica. Un risultato che ha spinto l’imprenditore a portare la sede italiana a Porto Cervo in una prestigiosa location che guarda il Pevero.

Tags

Articoli collegati

Vedi anche
Close
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: