EvidenzaSport

Champions League, la Dinamo crolla in casa

Con i danesi Bakken Bears i biancoblù perdono 71-93 ma restano in vetta al gruppo A di Basketball Champions League, paripunti con Tenerife

Sassari. Serata no, mercoledì, della Dinamo Banco di Sardegna che nel secondo impegno casalingo consecutivo cede all’energia dei Bakken Bears. Dopo un avvio energico, con il primo quarto chiuso di 10 punti, i giganti subiscono il recupero degli ospiti. I danesi costruiscono rimonta e sorpasso nel secondo quarto, concedendo solo 8 punti ai padroni di casa: i biancoblù subiscono la freschezza e la fiducia di Aarhus e pagano i tanti rimbalzi concessi in attacco. Nel secondo tempo gli uomini di coach Gianmarco Pozzecco non riescono a trovare grinta ed energia per riprendersi l’inerzia del match e cedono ai Bakken, che chiudono con sei uomini in doppia cifra. I giganti restano in vetta al gruppo A di Basketball Champions League, pari punti con Tenerife che ieri si è imposta su Galatasaray: ad attendere Devecchi e compagni le due trasferte a Tenerife e Istanbul (6 e 20 gennaio).

Non c’è tempo per crucciarsi, da domani nel mirino dei giganti c’è la prossima sfida di campionato: domenica l’appuntamento è al Mediolanum Forum contro l’Olimpia Milano, con palla a due alle 17.

La Dinamo scende in campo con il Banco con un quintetto inedito con Spissu in cabina di regia, Gentile, Treier, Bendzius e Bilan sotto le plance. Coach Wich risponde con Evans, Peterson, Jukic, Diouf e Ongwae. I padroni di casa partono forte condotti da un super Eimantas Bendzius, in doppia cifra dopo appena 5’ con 11 punti, il 100% al tiro (5/5) 1 assist e 3 rimbalzi. Mette la testa avanti la Dinamo con la coppia Bendzius-Bilan, i primi punti per i Bakken Bears arrivano dalla lunetta con QJ Peterson su fallo di Gentile. Il lituano del Banco trascina i giganti: tripla di Gentile, schiacciata del numero 20 e contropiede chiuso da Burnell. Coach Wich a chiamare timeout sul 20-11. I danesi si sbloccano con Ongwae dall’arco e l’ex Cagliari Stephens, ma Kruslin punisce dai 6,75. La tripla di Diouf chiude il primo quarto 29-19. In avvio di secondo quarto la Dinamo abbassa l’intensità difensiva e Bakken ringrazia, piazzando un break di 8-0 che riporta gli ospiti a un possesso di distanza (29-27). Il Banco sbaglia tanto in attacco, coach Pozzecco ricorre alle rotazioni e rimanda in campo Spissu e Bendzius. La tripla di Gentile ferma l’emorragia, Darboe risponde con la stessa moneta. I danesi sono bravi a restare lì e creare extra possessi importanti: Ongwae dice -2 e QJ Peterson chiude la rimonta. Sul 34 pari la Dinamo fatica in attacco, la tripla di Peterson sigla il sorpasso danese. Tecnico per proteste a coach Pozzecco, Peterson scrive il +4 a cronometro fermo. Tillman sblocca gli isolani, tecnico a coach Wich e storie tese in campo: Spissu monetizza il fallo ma la tripla di Ongwae chiude il primo tempo 37-41.

La Dinamo rientra in campo con un mini parziale di 4-0 che dice 41 pari: la reazione danese non si fa attendere con un controbreak di 8 lunghezze e la stoppata di Stephens su Burnell. Gentile accorcia ma gli ospiti sono in fiducia e vedono il canestro grande. Fiammata sassarese che monetizza l’antisportivo di Peterson con Spissu in lunetta e trova il canestro con Bilan. La tripla di Stephens dice +10 Bakken. Bendzius accorcia a cronometro fermo insieme a Bilan, ma gli ospiti restano avanti e ritoccano il massimo vantaggio (57-68). I padroni di casa provano a rialzare la testa, ma pesano i 20 rimbalzi offensivi concessi nei primi 30’ alla formazione danese. Burnell prova ad aprire la rimonta, seguito da Kruslin che infila la tripla del -7. Ma Bakken ricaccia indietro il Banco tirando con fiducia. Con 5’ da giocare i danesi conducono 80-64 con sei uomini in doppia cifra. Il copione non cambia, Bakken prosegue la sua corsa e il Banco insegue. I danesi siglano la prima vittoria in Basketball Champions League 71-91.

 

Dinamo Banco di Sardegna – Bakken Bears 71-93
Parziali: 29-19; 8-22; 20-27; 14-23
Progressivi: 29-19;37-41; 57-68; 71-93

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 3, Bilan 8, Treier, Kruslin 6, Devecchi, Katic 5, Re, Burnell 16, Bendzius 17, Gandini, Gentile 10, Tillman 6. All. Casalone
Assist: Spissu 5 – Rimbalzi: Burnell 11

Bakken: Mollgaard, Harbo, Darboe 10, Evans 13, Peterson 11, Jukic 13, Diouf 15, Ongwae 16, Sahlertz, MOrtensen, Stephens 15. All. Steffen Wich
Assist: Evans 5 – Rimbalzi: Stephens 12

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: