EvidenzaSport

Champions League, la Dinamo cade in casa

Nel Game 10 l’Ucam Murcia si impone al Palaserradimigni. Gli spagnoli vincono per 94 a 88. Tavernari protagonista fino al quinto fallo

DinamoMurcia1Sassari. La Dinamo Banco di Sardegna cade in casa nel Game 10 di Basketball Champions League contro l’Ucam Murcia. Dopo essere stati avanti nel primo tempo i biancoverdi subiscono l’offensiva spagnola che scappa fino a +18. Condotti dall’energia di Spissu e dalle prestazioni balistiche di Tavernari, protagonista della partita, e Bamforth, gli uomini di coach Federico Pasquini mettono a segno una rimonta incredibile, riportandosi a un solo possesso di distanza. La Dinamo non riesce però a chiudere la rimonta, complici anche alcuni fischi arbitrali sul finale, e Murcia chiude il match imponendosi 88-94. Da oggi la compagine isolana si metterà al lavoro per preparare la sfida dell’ultima giornata del girone di andata del campionato LBA contro Pesaro, in agenda sabato.

DinamoMurcia3Il coach della Dinamo Banco di Sardegna Federico Pasquini commenta così la gara: «Innanzitutto devo parlare della questione arbitrale, perché risulto il piagnone che si lamenta. Il concetto è molto semplice: io non penso che gli arbitri debbano decidere le partite. La situazione di stasera sul finale è stata questa: a un minuto e mezzo dalla fine ci sono due squadre che se la stanno giocando, la differenza è di un possesso e mezzo e si chiama un fallo. Non vedo perché questa partita debba essere chiusa in questa maniera. Se poi il problema è che era stato fischiato un fallo tecnico 5 minuti prima agli avversari, allora dico che è una logica che non esiste, così come non esiste il fatto che proprio questa sera che abbiamo fatto una prestazione difensiva modesta alla fine noi abbiamo 30 falli e loro 18. Ecco questo mi sembra qualcosa di particolare, qualcosa che non mi piace. Avremmo perso lo stesso, lo ribadisco, avremmo perso lo stesso, però mi resta la rottura di coglioni di non avercela giocata noi, che siamo in campo come giocatori e allenatori, che lavoriamo per fare questo. Detto questo, per quanto riguarda la partita, non mi era mai capitato prima che dopo 6 minuti 4 giocatori mi chiedessero il cambio. Questo a dimostrazione del fatto che la partita contro Trento ci ha prosciugato molte energie. Da questo punto di vista, non siamo riusciti nel secondo e terzo quarto ad essere i soliti, ad essere brillanti dal punto di vista difensivo perché non eravamo reattivi come lo eravamo tre giorni fa. Siamo stati bravi a riagganciare la partita con delle situazioni strane, con dei quintetti atipici, giocando molto piccoli perché cercavo energie. Chiaramente giocando accelerati con degli assetti particolari ci può anche stare che abbiamo fatto qualche scelta offensive sbagliata. Non ho niente da rimproverare ai ragazzi perché era una partita contro un avversario di alto livello e qualità. Continuiamo a tenere accesa la fiammella, vogliamo crederci, abbiamo quattro partite da vincere. Adesso la corsa va su Karsiyaka che è quella che ci sta davanti con cui abbiamo differenza canestri positiva. Non voglio che nessuno si arrenda, questa sera è andata in questa maniera per cui complimenti a Murcia e peccato che non avessimo benzina come tre giorni fa».

DinamoMurcia2Il coach dell’Ucam Murcia Ibor Navarro: «Sassari è una grande squadra. Sappiamo che quando giocano, soprattutto sul loro campo, che sono molto difficili da battere, che hanno un grande spirito. Per questo anche quando siamo stati in vantaggio non abbiamo mai mollato e quando poi Sassari si è riavvicinata abbiamo alzato ancora l’intensità fino alla fine».

L’ala della Dinamo Banco di Sardegna l’italo-brasiliano Jonathan Tavernari: «È stata una partita tosta, sapevamo della loro qualità. Abbiamo provato a lottare fin dall’inizio, a difendere duro, ma con una squadra così abbiamo pagato alcuni tiri fuori ritmo, alcuni errori a rimbalzo e difese sbagliate».

 

Dinamo Banco di Sardegna 88 – Ucam Murcia 94
Parziali: 19-17; 19-25; 17-25
Progressivi: 19-17; 38-42; 55-67; 88-94

Banco di Sardegna. Spissu 5, Casula, Bamforth 18, Planinic 7, Devecchi 2, Randolph 5, Pierre 14, Jones 9, Hatcher 10, Polonara 6, Picarelli, Tavernari 12. All. Federico Pasquini.

Ucam Murcia. Soko 16, Mutic, Urtasun, Martin, Kloof 2, Martinez, Hannah 21, Oleson 19, Olaizola, Delia 14, Rojas 12, Lukovic 10. All. Ibon Navarro

Tags
Mostra completo

Articoli collegati

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: