CronacaEvidenza

Calvisi: «Cossiga protagonista della politica per mezzo secolo»

Alla cerimonia all’Università di Sassari era presenta il sottosegretario alla Difesa. «Le parole di Mattarella sottolineano l’importanza del presidente emerito nella storia del nostro Paese»

CalvisiMattarella

Sassari. «Come ha ricordato il capo dello Stato, Sergio Mattarella, il presidente emerito della Repubblica, Francesco Cossiga, è stato un protagonista della vita politica e istituzionale del nostro Paese nell’arco di mezzo secolo. Un uomo e un politico di grande spessore intellettuale ed etico, che ha dedicato la sua vita al servizio delle Istituzioni e del Paese». Lo ha dichiarato giovedì mattina il sottosegretario alla Difesa, Giulio Calvisi, al termine della cerimonia di commemorazione del 10° anniversario della scomparsa del presidente emerito della Repubblica, Francesco Cossiga, alla quale erano presenti il capo dello Stato, Sergio Mattarella, diverse autorità politiche, civili, militari e religiose.

 «Il presidente della Repubblica Mattarella ha ricordato la storia di Cossiga quale uomo di Stato, che riteneva fondamentale il contributo della partecipazione attiva dei cittadini alla costante rigenerazione democratica, necessaria per consolidare i principi della Carta. Un uomo sempre animato da un ideale radicato di fedeltà alla sua terra, alla Sardegna, all’Italia e all’Europa, che ha operato con straordinaria determinazione e tenacia affinché l’Italia potesse svolgere un ruolo di primo piano all’interno della Nato e delle organizzazioni internazionali. Come ha sottolineato il presidente Mattarella, la scelta atlantica e l’alleanza europea furono pilastri nelle convinzioni di Cossiga e del suo impegno politico. In tutti i ruoli istituzionali che ha ricoperto nel corso della sua vita, ha sempre operato cercando di difendere le sue idee e di perseguire il bene della collettività, contribuendo così a scrivere pagine importanti della storia nazionale. Il senso dello Stato è la testimonianza più alta e viva del presidente emerito Cossiga. Quel senso dello Stato che lo guidò per tutta la vita. A lui va la nostra gratitudine per la sua profonda e costante dedizione alla vita democratica delle Istituzioni repubblicane. La figura di Cossiga, il suo spessore culturale e politico costituiscono un esempio per le classi dirigenti di oggi e di domani chiamate a garantire un futuro migliore per il nostro Paese», ha concluso Calvisi.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: