EvidenzaPorto Torres

Asinara, sette immobili alle associazioni

Per la stagione 2019 i bandi della Conservatoria. Il sindaco di Porto Torres, Sean Wheeler: «Rinnovato e leale rapporto con l’Agenzia regionale»

Porto Torres. L’Agenzia Conservatoria delle Coste ha pubblicato una manifestazione d’interesse per l’assegnazione in uso temporaneo di immobili del patrimonio della Regione, ubicati nel Comune di Porto Torres, nel borgo di Cala d’Oliva, sull’isola dell’Asinara. Si tratta di cinque edifici che saranno affidati per periodi brevi, di norma non superiori ai trenta giorni, ad Enti pubblici ed ecclesiastici, Associazioni, Fondazioni senza scopo di lucro e Istituti di ricerca. Altri due stabili verranno destinati ad associazioni di operatori economici che svolgono la propria attività sul territorio dell’Asinara, da adibire a servizi collettivi.

«La nostra Amministrazione è riuscita a ricreare un leale e costruttivo rapporto di collaborazione con la Conservatoria delle Coste e il Parco Nazionale dell’Asinara. Questo clima di reciproca fiducia consente un continuo confronto su progetti di ampio respiro. Riusciamo, insieme, a condividere le esigenze di quei soggetti che a vario titolo operano o intendono operare nell’isola. Tante sono le opportunità create per l’Asinara in questi mesi – sottolinea il sindaco Sean Wheeler – a partire dai 2,3 milioni di euro stanziati con i progetti nell’ambito della Rete Metropolitana che prevedono la riqualificazione della rete viaria, del Centro Velico e il piano di marketing e promozione. A questi si aggiungono i 400mila euro per lo smaltimento dell’amianto e i 350mila euro per la sistemazione del molo di Cala Reale. Finalmente tutti gli enti competenti stanno remando verso la stessa direzione per sfruttare tutte le potenzialità dell’isola».

Sean Wheeler

«Il bando appena pubblicato ha una durata stagionale e consentirà l’affidamento di immobili a prezzi di mercato. L’obiettivo comune è che queste e altre strutture vengano affidate in futuro attraverso bandi pluriennali, magari anche per diversi tipi di attività che possano far crescere l’Asinara dal punto di vista culturale, ambientale e produttivo», aggiunge il sindaco di Porto Torres. L’affidamento temporaneo per i primi cinque edifici (un’unità abitativa, la dispensa agricola, l’alloggio sede della Conservatoria, la Casa del Cappellano e la Foresteria vecchia) è previsto per attività di carattere istituzionale di Enti pubblici e di ricerca, per attività sociali, culturali e sportive, per altre attività comunque compatibili con gli usi ammissibili all’interno del Parco Nazionale dell’Asinara. A questa manifestazione d’interesse potranno rispondere Enti pubblici ed ecclesiastici, Associazioni e Fondazioni senza scopo di lucro e Istituti di ricerca che propongano programmi specifici volti alla promozione della salvaguardia, tutela e valorizzazione del patrimonio dell’isola, in forma singola o associata. Qualora l’uso dell’immobile sia funzionale allo svolgimento di attività legate a programmi che richiedano tempi di realizzazione superiori ai trenta giorni, quali, in particolare, produzioni cinematografiche con elevata valenza artistico-culturale o programmi di studio o ricerca con rilevante valenza scientifica o artistico-culturale, potrà essere valutata la possibilità di un periodo di affidamento sino ad un massimo di sessanta giorni naturali e consecutivi. Per quanto riguarda gli altri due stabili (Casa del Comandante già foresteria e Centralino) potranno partecipare alla procedura associazioni senza scopo di lucro fra operatori economici che svolgano la propria attività sul territorio dell’Asinara. Chi se li aggiudicherà dovrà, come requisito minimo, garantire l’apertura di un punto informativo, tenere i servizi igienici aperti al pubblico, la pulizia degli stessi e la fornitura dei materiali di consumo continuativamente per la durata dell’assegnazione. Tutti gli immobili saranno disponibili dal primo maggio al 30 novembre 2019, ad eccezione della foresteria vecchia, disponibile dal 15 maggio.

«Invito – conclude il sindaco di Porto Torres – tutti i soggetti interessati a scaricare il bando dal sito della Regione e a partecipare».

L’avviso e la modulistica sono pubblicati al seguente link: http://www.regione.sardegna.it/j/v/2599?s=1&v=9&c=1425&c1=1425&id=76158.

Le domande dovranno essere inviate alla Conservatoria delle Coste entro le 12 del 25 febbraio 2019.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: