EvidenzaPorto Torres

Arte e musica nella chiesetta di Balai

Sabato sera il concerto con l’Ensemble Pegasus e il soprano Maria Ladu

Porto Torres. Una serata di arte e musica quella che si svolta sabato 25 maggio nella chiesetta di San Gavino a mare. Immersa nello scenario naturale di suggestiva bellezza della baia di Balai, la cappella ha ospitato l’Ensemble Pegasus – Alessandra Cocco al violino, Giulia Dessy, alla viola e Francesco Sergi al contrabbasso – insieme al soprano nuorese Maria Ladu, tre musicisti e una cantante tutti professionisti con varie esperienze musicali importanti all’attivo. Si tratta dell’ottavo appuntamento della rassegna “Musicando per la Città” organizzato dall’associazione Musicando Insieme. Sul palcoscenico della chiesetta a picco sul mare gli artisti interpreteranno brani che partono dalle arie da camera del periodo Barocco e arrivano al più conosciuto repertorio operistico. Arrangiamenti originali creati appositamente per questa formazione dove il contrabbasso sostituisce il violoncello, scelta inusuale che conferma l’originalità del gruppo.

Esempio di un sublime equilibrio fra natura e architettura la chiesetta si è illuminata sulle note del programma “Sulle ali del canto” un repertorio di musiche che attraversa il ‘600 e il ‘700 fino ad arrivare all’Ottocento. Su strumenti a corda quali violino, viola e contrabbasso sono state eseguite pagine tra le più piacevoli all’ascolto. Il concerto apre con una dolce e antica melodia “Come again” del compositore inglese J. Dowland vissuto a cavallo tra il XVI e XVII secolo. Il viaggio nella letteratura vocale è proseguito con l’aria antica “Vittoria, vittoria” di scuola italiana del periodo barocco del compositore romano G. Carissimi.

Nostalgica e struggente la melodia di “The last Rose of summer” che porta il titolo dell’omonimo poema ottocentesco di Thomas Moore. Tra arie da camera di Bellini e il valzer della celebre operetta “La vedova allegra” di Lehàr si inseriscono brani tratti dal balletto di Coppelia. Una dolce e delicata ninna nanna “Sogno d’or” di Puccini e poi il celebre intermezzo strumentale dalla “Cavalleria Rusticana” di Mascagni hanno condotto gli ascoltatori all’ultima parte del programma che “Sulle ali del canto” si è trasferita nell’opera classica tanto cara a Maria Ladu per terminare con il Quartetto strumentale da “Rigoletto” di Verdi. La manifestazione “Musicando per la Città” è organizzata dall’associazione Musicando Insieme in collaborazione con la scuola civica di musica “F. De Andrè” di via Pacinotti, e con il patrocinio della Regione Sardegna e del Comune di Porto Torres.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: