EvidenzaSport

Arrivano conferme, il Banco ora sta bene

Strepitoso Bendzius, svagato Happ. Il punto di Aldo Gallizzi

Vogliamo sbilanciarci: se per avere una prova servono di norma tre indizi, a noi in questo caso ne bastano due. Dall’exploit di Brescia erano arrivati degli indizi interessanti, il successo bissato ieri al PalaSerradimigni nel recupero con Trento, non ha fatto altro che sgombrare il campo dai residui dubbi dei più scettici, che non mancano mai. Il Banco ha superato il suo momento difficile ed è tornato quello dei giorni migliori. Così come a Brescia, i sassaresi hanno sempre dato la sensazione di avere la partita in mano; più che a Brescia, la difesa ha fatto la differenza, limitando pesantemente gli avversari e innescando nel migliore dei modi l’attacco, che ha avuto in uno strepitoso Eimantas Bendzius la punta di diamante con 28 punti e perfezione assoluta da oltre l’arco. In generale è piaciuta la continuità di una Dinamo, sempre lucida e sul pezzo a parte un piccolo passaggio a vuoto nel terzo quarto, quando Trento si è riportata a meno cinque, dopo essere stato sotto di 17 punti. Un leggero calo di concentrazione e qualche dormita di troppo di un Ethan Happ che oltre ad essere burroso in difesa, ieri si è fatto strappare letteralmente dalle mani un paio di palloni dagli avversari mostrando la grinta e la reattività di un ghiro e ultimamente pare afflitto dalla “sindrome di Tillman”, ovvero, se mi dai la palla in post basso, io mi giro e tiro a prescindere. Sveglia ragazzo. A parte questa piccola voce stonata all’interno di un coro sempre più armonizzato, come già detto, il Banco c’è e sta riempiendo il serbatoio di carburante in vista dei play off. A proposito di questo, l’accoppiamento con la Reyer Venezia è certo e le partite che restano serviranno a stabilire chi fra le due partirà dalla quarta e chi dalla quinta posizione in griglia. La meglio piazzata avrà diritto a disputare l’eventuale bella in casa, per quanto in tempi di palazzetti vuoti questo aspetto possa realmente avere un peso specifico importante. Ciò che inciderà saranno le condizioni nelle quali ci si arriverà e la Dinamo da questo punto di vista dovrà essere al top, per contrastare un roster forte e lunghissimo come quello dei lagunari.

Aldo Gallizzi

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: