EvidenzaSassari

Andria: «Il Palazzetto Peru va restituito alla città»

Il capogruppo del misto di minoranza ha presentato una mozione rivolta al sindaco Campus. Trovare un’intesa (senza oneri per il Comune) con il Coni

Mariolino Andria

Sassari. Restituire alla città l’utilizzo del Palazzetto Pier Paolo Peru, la storica Palestra Coni, di via Coradduzza, puntando al contempo «a trasformare Sassari, nel medio periodo, in una ampia e fruibile Cittadella Sportiva, con strutture attrezzate, agibili ed efficienti a beneficio dei giovani e dei cittadini sassaresi». È la proposta del consigliere comunale e capogruppo del misto di minoranza Mariolino Andria, che ha presentato una apposita mozione rivolta al sindaco Nanni Campus e al presidente dell’Assemblea Civica Maurilio Murru. «Nella nostra città – scrive Andria – esiste una conclamata carenza di strutture sportive e che sulle stesse è mancata in questi anni una adeguata progettualità che potesse implementarle. La struttura di cui all’oggetto (il Palazzetto Peru di via Coradduzza, ndr) è per posizione e valore storico uno dei gioielli trascurati di questa città. Sarebbe necessaria una adeguata ricognizione generale delle strutture sportive presenti a Sassari, analizzandone criticità, agibilità e sicurezza». Del resto, «l’implementazione delle strutture sportive e la rilevanza dello sport per il benessere e la salute è stato un tema condiviso da parte di tutte le parti politiche durante la campagna elettorale», spiega il candidato sindaco della coalizione di centrodestra alle elezioni comunali dello scorso giugno.

L’ingresso della Palestra Coni nel 2009

«Lo stesso Coni ha sentito la necessità di trasformare la “Coni Servizi spa” in un organismo più aderente alla moderna interpretazione del suo ruolo in “Sport e Salute spa”, società attualmente governata dall’amministratore delegato Rocco Sabelli, coadiuvato da Francesco Landi, Simona Vittoriana Cassarà, Carlo Leonardo Mornati, con sede a Roma in piazza Lauro de Bosis», continua Mariolino Andria. Inoltre, « l’Università di Sassari nei suoi indirizzi strategici ha ritenuto di importanza rilevante le Scienze Motorie, Sportive e Benessere dell’Uomo, istituendo la classe delle lauree in Scienze delle attività motorie e sportive L-22 e che con la stessa potrebbe esserci un protocollo d’intesa per il recupero e l’utilizzo del Palazzetto Pier Paolo Peru anche con un interscambio di utilizzo tra strutture comunali e universitarie. Strutture quali il complesso del Cus a San Giovanni per il quale pende – per carenza da parte dell’amministrazione del Comune di Sassari dalla sua realizzazione – un problema di accesso adeguato e in sicurezza in termini di viabilità».

Foto tratta dal gruppo Facebook “Riapriamo la Palestra del Coni Pier Paolo Peru di Sassari”

Con la mozione si chiede all’Amministrazione comunale «di mettere in atto, con ragionevole sollecitudine, tutte le opportune interlocuzioni con gli attori di cui sopra – anche con il supporto della Giunta Regionale – per poter restituire attraverso un’intesa (senza oneri da parte dell’Amministrazione comunale) quanto prima alla città il Palazzetto Pier Paolo Peru e contestualmente attivare l’insieme delle progettualità che possano, nel medio periodo, trasformare Sassari in una ampia e fruibile Cittadella Sportiva, con strutture attrezzate, agibili ed efficienti a beneficio dei giovani e dei cittadini sassaresi», conclude Andria.

Sulla riapertura della Palestra Coni di via Coradduzza è attivo anche un gruppo su Facebook: “Riapriamo la Palestra del Coni Pier Paolo Peru di Sassari”. Giusto ieri è stato chiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco, che hanno ritenuto lo stabile in stato di abbandono e pericolante, procedendo con l’interdizione tramite nastro dell’area di fronte all’ingresso. La foto è tratta da un post sul gruppo https://www.facebook.com/groups/741437069277892/?ref=group_header

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: