CulturaEvidenza

Al via le celebrazioni internazionali del “Clavicembalo ben temperato”

Il primo libro del capolavoro bachiano uscì 300 anni fa. Mercoledì nella Sala Sassu di Sassari la selezione finale dei candidati

Sassari. Mercoledì 1° giugno Sassari sarà al centro di una delle principali iniziative internazionali dedicate alle celebrazioni per il “Clavicembalo ben temperato” di Johann Sebastian Bach. Il primo libro, che comprende 24 preludi e fughe, fu completato trecento anni fa. Con questo evento la JSBach.itSocietà Bachiana Italiana, in collaborazione con il Conservatorio di musica “Luigi Canepa” di Sassari e l’Accademia di Musica Antica “Cristóbal Galán”, dà l’avvio al progetto “CBT Giovani” un concorso formativo e di professionalizzazione rivolto a giovani studenti di clavicembalo, organo o pianoforte che pone al centro il valore artistico e didattico del Clavicembalo ben temperato. 

La scelta di svolgere l’iniziativa a Sassari è dettata dall’obiettivo di portare la Sardegna al centro dei dibattiti culturali (ma anche turistici ed economici), valorizzare le istituzioni formative dell’isola e favorire la partecipazione di giovani musicisti sardi, altrimenti costretti a lunghi viaggi pur di mostrare il loro talento.

“CBT Giovani “si inserisce nel più ampio progetto CBT22 – Trecento anni del Clavicembalo ben temperato promosso dalla Società Bachiana Italiana, che nel corso di tutto l’anno solare propone anche un’esecuzione integrale online dei 24 preludi e fughe (“Maratona CBT22”) e un convegno internazionale (“Il Clavicembalo ben temperato 300 anni dopo”), che si terrà il 21-22 giugno a Torino, in collaborazione con l’Università e la Biblioteca civica musicale “Andrea Della Corte”. L’intero progetto ha ottenuto laMedia Partnership di Rai Radio 3.

L’iniziativa si sviluppa in tre fasi, la prima delle quali mercoledì 1° giugno avrà luogo presso la Sala Sassu del Conservatorio. Una trentina di studenti italiani e stranieri delle classi dei Conservatori e delle scuole di musica di tutt’Italia si sono candidati proponendo una loro interpretazione di alcuni preludi e fughe bachiani. Quattordici di loro, di età compresa tra i 17 e i 24 anni, sono stati invitati a partecipare ad una selezione finale: i più meritevoli proseguiranno la loro formazione durante i corsi internazionali della Fondazione Italiana per la Musica Antica ad Urbino, vero e proprio paradiso per chi si occupa del repertorio rinascimentale e barocco, e nell’autunno 2022 si confronteranno con il palcoscenico proponendo un’esecuzione integrale dell’intero I libro del Clavicembalo ben temperato, durante il Festival BackTOBach di Torino, principale rassegna italiana dedicata al compositore tedesco.

Le selezioni saranno guidate da tre interpreti e didatti di fama internazionale: il clavicembalista e fortepianista Enrico Baiano (Conservatorio di Avellino), l’organista Francesco di Lernia (Conservatorio di Foggia) e il pianista Andrea Padova (Conservatorio di Parma). Prove aperte al pubblico in Sala Sassu il 1 giugno a partire dalle 9.30.

Ulteriori informazioni: www.jsbach.it/cbt22.

Tags
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: