Evidenza

Al via il corso biennale della Fondazione Accademia Casa di Popoli, Culture, Religioni

Aperti i nuovi locali in largo Porta Nuova. Le lezioni seguiranno le più moderne metodologie. Il corso è biennale. Intervista all’arcivescovo Saba

Sassari. Sono state prorogate fino al prossimo 29 gennaio le iscrizioni al corso biennale in Antropologia-Scienza-Vita, promosso dalla Fondazione Accademia Casa di Popoli, Culture, Religioni, in collaborazione con l’Università di Sassari. Le lezioni si terranno a partire da venerdì prossimo 24 gennaio presso il Centro di Alta Formazione “San Giorgio” in via De Martini. «La Fondazione traduce l’invito programmatico di Papa Francesco a individuare strade e percorsi per una Chiesa dalle porte aperte. Promuove l’invito del Papa per lo sviluppo di un nuovo umanesimo integrale; favorisce e promuove la cultura dell’accoglienza e dell’inclusione in prospettiva interculturale e interreligiosa», ha ribadito martedì mattina negli spazi rinnovati di largo Porta Nuova 21, dove ha sede la Fondazione Accademia e che in precedenza accoglieva l’Archivio Storico Diocesano da tre anni trasferito alla Collegium Mazzotti in piazza Duomo. Insieme all’arcivescovo sono intervenuti il vicario generale monsignor Antonio Tamponi, il direttore dell’Ufficio Comunicazioni sociali don Michele Murgia, Antonello Canu, segretario generale della Fondazione Accademia, e monsignor Giancarlo Zichi, direttore Archivio Diocesano, oltre a sacerdoti e operatori della Curia.

Le lezioni seguiranno le più moderne metodologie di service learning e community engagement. Per conseguire il diploma di alta formazione (20 CFU) o l’attestato di partecipazione/frequenza bisogna partecipare almeno al 75% degli incontri di ciascun modulo e sostenere le relative prove. Il titolo d’accesso richiesto è il diploma di scuola secondaria di secondo grado. In caso non si possieda questo titolo, è possibile iscriversi come studenti uditori.

Il corso è costituito di tre momenti: Modulo A (CFU 10): unico, obbligatorio e propedeutico a tutto il percorso formativo (80 ore); Modulo B (CFU 10): indirizzo specifico liberamente scelto (80 ore); Stage-Laboratorio (1 CFU): partecipazione all’attività pastorale-territoriale (25 ore). Le lezioni si tengono venerdì e sabato secondo il calendario già stabilito. Tra le materie insegnate Antropologia culturale delle Istituzioni, della società e dei popoli (10 ore) A3 – Psicologia e neuroscienze (5 ore) A4 – Psicologia sociale: interazione tra individui e gruppi (5 ore) A5 – Collegare la giustizia sociale alla giustizia ambientale nella filosofia giuridica (5 ore) A6 – Competenza nel lavoro di équipe (10 ore); Fondamenti biblico-teologici (10 ore); Il dialogo interreligioso in un mondo globalizzato: una lettura sociologica (10 ore) A9 – Le religioni nel dialogo con la scienza (5 ore) A10 – Processi etici di cura e vita sociale (5 ore) Ali – Etica del Nuovo Umanesimo: la cultura della complessità come cultura della responsabilità (5 ore) A12 – Religioni e verità in un mondo di conflitti (5 ore).

Il corso si rivolge a quanti mostrano interesse o operano a vario titolo relativamente al settore educativo, socio-assistenziale, ecclesiale-pastorale e ha la finalità di proporre una formazione interdisciplinare che prepari adeguatamente al servizio socio-assistenziale, alla cura pastorale e alle nuove ministerialità, ponendo al centro la persona umana con tutte le sue dimensioni, umana, spirituale e sociale, per un nuovo umanesimo.

L’obiettivo è rendere Sassari un laboratorio nel quale la Chiesa sia protagonista e restituire alla città il ruolo di realtà di riferimento.

Nasce a Sassari Polo per l’alta formazione interculturale

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: