EventiEvidenza

Ad Alghero l’intelligenza artificiale e il futuro della Ginecologia e Ostetricia

Dal 27 al 29 ottobre il congresso dedicato alle Scienze ostetriche e ginecologiche che fornirà un aggiornamento sugli aspetti più rilevanti della disciplina

Sassari. “L’Intelligenza Artificiale nelle Scienze ostetrico ginecologiche” sarà il titolo del congresso “Ottave giornate sarde di Scienze ostetriche e ginecologiche”, in programma all’hotel Catalunya di Alghero dal 27 al 29 ottobre. Un congresso scientifico di spessore che, nella sua giornata conclusiva, con una tavola rotonda, metterà a confronto i rappresentanti della Regione e i vertici della Sanità del territorio.

I presidenti del congresso, Salvatore Dessole, Gian Benedetto Melis, Pier Luigi Cherchi e Anna Maria Paoletti, nelle tre giornate previste propongono di focalizzare l’attenzione sul ruolo dei sistemi di intelligenza artificiale nella gestione della patologia femminile, cercando di puntualizzare stato dell’arte e prospettive future.

I professionisti che interverranno metteranno l’accento sul ruolo che i sistemi di intelligenza artificiale ed elevata automazione rivestono nella nostra epoca, guidando la diagnostica prenatale attraverso la ricerca del Dna fetale nel sangue materno, la valutazione del benessere fetale interpretando in maniera automatica tracciati cardiotografici. I nuovi sistemi di intelligenza artificiale, inoltre, sono in grado di fornire risposte diagnostiche di quadri ecografici sospetti attraverso complessi algoritmi di calcolo, di eseguire interventi chirurgici ginecologici sempre più delicati utilizzando moderne piattaforme di robotica, di stabilire la prognosi di pazienti affette da tumori ginecologici valutando le caratteristiche molecolari delle neoplasie ed introducendo dunque terapie biologiche mirate.

Ad illustrare lo stato dell’arte saranno i maggiori opinion leader nazionali del settore che affronteranno i temi e le problematiche con relazioni innovative e in tavole rotonde di sicuro interesse scientifico.

Si inizierà quindi il 27 ottobre alle ore 15 con i saluti delle autorità, tra cui il magnifico rettore dell’Università di Sassari professor Gavino Mariotti, il commissario dell’Aou di Sassari dottor Antonio Lorenzo Spano, i presidenti delle società scientifiche Sigo e Agui professor Antonio Chiantera e professor Nicola Colacurci. A seguire i lavori proseguiranno con le letture magistrali del direttore del Materno Infantile dell’Aou di Sassari, professor Salvatore Dessole, quindi dei professori Grosso, Tistarelli e Zullo. Il tema della giornata sarà la riproduzione medicalmente assistita.

Il 28 ottobre saranno cinque le tematiche che i professionisti affronteranno in aula a partire da Uroginecologia e disfunzioni del pavimento pelvico, per passare poi alle Novità in contraccezione quindi all’Update in medicina perinatale, alla Patologia ginecologica benigna e all’Approccio multidisciplinare alla menopausa. Anche in questa giornata sono previste cinque letture magistrale dei professori Cervigni, Sotgiu, Serra, Cicinelli e Cagnacci.

La giornata conclusiva del 29 ottobre sarà dedicata alla Contraccezione orale e benessere, quindi alla Medicina perinatale: un’assicurazione per il futuro della specie umana? e ancora Malattie oncologiche in ginecologia: diagnosi e terapia in era Covid, Oncologia ginecologica, Intelligenza artificiale e telemedicina: il futuro dell’arte medica. Sono previsti gli interventi del professor Giovanni Scambia presidente Esge e direttore scientifico della Fondazione Policlinico Gemelli, il professor Antonio Macciò, ordinario all’Università degli Studi di Cagliari, direttore di Ginecologia Oncologica all’ospedale Businco, quindi le letture magistrali del professor Francesco Cucca e del professor Alessandro Melis esperto di architettura e design ospedaliero in servizio alla New York University.  

A chiudere la giornata sarà la tavola rotonda dedicata alla Rete ospedaliera, i punti nascita ed il territorio, nella nuova riforma sanitaria della Regione Sardegna.

Una vera e propria occasione di confronto che vedrà seduti al tavolo il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas, il magnifico rettore dell’Università di Sassari prof. Gavino Mariotti, il senatore professor Carlo Doria, il commissario di Ats dott. Massimo Temussi, il commissario dell’Aou di Sassari dott. Antonio Lorenzo Spano e il direttore sanitario dell’Aou di Sassari dott. Franco Bandiera.

A condurre la tavola rotonda sarà il giornalista Pasquale Porcu mentre a moderare il dibattito saranno il professor Salvatore Dessole e il professor Alberto Porcu.

Il congresso, patrocinato dall’Aou di Sassari, dall’Università di Sassari e dalle maggiori Società Scientifiche del settore, assegnerà 14 crediti ECM ai medici chirurghi specialisti in: Ginecologia e Ostetricia, Chirurgia Generale, Endocrinologia, Oncologia, Urologia, Anestesia e Rianimazione, Medicina Generale. Quindi anche agli infermieri, ai tecnici sanitari di laboratorio biomedico e alle ostetriche.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: