EvidenzaSport

A Stintino stage di apnea, di pesca in apnea e di deepyoga

Di rilievo internazionale i docenti, campioni come Franco Villani, Giacomo Cubeddu, Carmelo De Gaetano, Emanuela De Lullo e Massimo Scarpati

Stintino. In uno scenario tra i più belli del Mediterraneo, e più segnatamente nelle acque di Stintino con lo sfondo la bellezza insuperabile dell’isola Asinara, presso la location de “L’Ancora e Yacht Club di Stintino”, si è svolto il primo stage riguardante l’apnea pura, la pesca in apnea e, a completamento di entrambe, il deepyoga (tecniche di respirazione e rilassamento).

I docenti, o meglio i campioni appositamente chiamati, erano di spessore internazionale: Franco Villani, pescatore sub di grandissimo talento ed ex agonista di fama nazionale attualmente arruolato dall’Apnea Team Sassari; Giacomo Cubeddu, stimatissimo istruttore e sub tra i più abissali del mediterraneo ed atleta Team C4 Carbon e Isula Spearfishing; e dulcis in fundo, l’icona della pesca sub mondiale, Massimo Scarpati, che con la sua esperienza ha illuminato tutti i partecipanti.

Nello specifico Massimo Scarpati, l’uomo che ha cambiato la pesca in apnea, ha esposto un excursus della storia della pesca sub portando alla luce i suoi innumerevoli prodigi sportivi.

Franco Villani si è occupato della respirazione nell’apnea, gli esercizi di respirazione diaframmatica ed addominale, i fondamenti di apnea statica, della preparazione al tuffo, della gestione e quindi della respirazione post apnea e, infine, delle tecniche di compensazione a mare lungo un cavo appositamente creato per le immersioni in apnea.

Giacomo Cubeddu, si è occupato del modulo della pesca in apnea trattando la mentalità di approccio alla disciplina, la sicurezza nella pesca in apnea, le attrezzature da utilizzare, l’ambiente acquatico e le tecniche di pesca.

Carmelo De Gaetano ha sviluppato il modulo del deepyoga, spiegandone la tipologia della tecnica per il raggiungimento dello stato di quiete e naturale padronanza dei sensi nell’ambito acquatico.

A conclusione, con gran consenso ed interesse, si è svolto in vasca il test delle attrezzature del noto marchio C4 Carbon, con le ultime novità rivoluzionarie (vedasi le nuove pinne in carbonio con relativa scarpetta del kit 200) appena presentate nel mercato.

La coordinatrice del corso è stata la docente Emanuela De Lullo, referente nazionale per le attività subacquee e pesca in apnea del primo ente di promozione sportiva del CONI – (C.S.E.N.), istruttrice molto preparata ed atleta che il prossimo giugno, nelle acque di Trapani, lotterà per vincere il titolo italiano femminile di pesca sub 2022.

L’azienda SportproDive che si è occupata dell’integrazione alimentare nell’atleta subacqueo e 100 per cento pescainapnea che ha collaborato attivamente per la riuscita di questo evento.

A concludere la manifestazione il party vista Asinara per Massimo Scarpati, che proprio domenica ha compiuto 80 anni immerso nell’affetto delle istituzioni presenti, dei tanti amici e campioni che lo hanno voluto omaggiare con la loro  presenza e messaggi video di auguri per l’uomo che ha cambiato la storia di questo sport, quali: Nicola Riolo, Jimmy Montanti, Riccardo Molteni, Renzo Mazzarri, Gigi Anastasi, Luigi Puretti, Enrico Volpicelli,  Francesco Piras, Salvatore Roccaforte, Raffaele Seiello e l’attuale Campione del Mondo Giacomo De Mola.

La Sardegna resta un punto fermo per il progetto formativo C.S.E.N. che a breve metterà in cantiere la prossima edizione di questa bella iniziativa sportiva per confermarsi come sempre ad alti livelli nell’universo della promozione sportiva italiana.

Tags
Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: