EvidenzaHinterland

A Porto Torres torna la Festha Manna

Il 4, 5 e 6 giugno eventi religiosi e civili, oltre agli spettacoli e bancarelle. Il Comune ha definito anche un piano di sicurezza

Porto Torres si riappropria della Festa Grande (Festha Manna). Il 4, il 5 e il 6 giugno la città turritana celebrerà i martiri Gavino, Proto e Gianuario con il tradizionale cartellone di eventi religiosi, civili e culturali come avveniva fino all’inizio della pandemia. Tornerà anche il tradizionale percorso tra le bancarelle: ieri la giunta comunale ha approvato il piano che prevede la presenza di 144 stalli e 8 chioschi (i bandi sono on line da ieri). Anche in previsione del grande afflusso di pubblico, l’amministrazione ha deciso di redigere, per la prima volta, un piano di sicurezza per tutta la gestione della Festa: cerimonie, processioni, spettacoli e aree del commercio ambulante. Per la giunta si trattava di un atto non più rimandabile e che, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale, individua criticità e soluzioni in materia di sicurezza.

«Siamo consapevoli che la pandemia non sia terminata – dichiarano il sindaco Massimo Mulas e l’assessora alla Cultura Maria Bastiana Cocco – ma abbiamo deciso di restituire la Festa alla città e al suo territorio. Si tratta di un evento atteso e profondamente legato alla nostra identità. Per questo abbiamo fatto un grande sforzo per redigere, da un lato, il piano di sicurezza e dall’altro per ragionare sulla riorganizzazione della viabilità. E soprattutto programmando un cartellone di eventi all’altezza della festa». La presenza di un nuovo Piano di sicurezza produrrà alcune variazioni rispetto alla tradizione: «I fatti di Torino e poi la pandemia ci costringono a riorganizzare il traffico e l’intera pianificazione dell’area commerciale – spiega l’assessora alla Viabilità Gian Simona Tortu – per cui stiamo prevedendo una diversa dislocazione delle bancarelle e il ripensamento dei percorsi. È un atto doveroso per mettere in sicurezza la festa».

Dal 3 al 6 giugno dalle 9 e 30 alle 23 nel Faro Piazza Garibaldi si terrà la Collettiva d’arte figurativa di Salvatore Eletti, Salvatore Maricca e Milvia Pintus. Dal 4 al 6 la sala conferenze del Museo del Porto ospiterà “Festha manna con gli scrittori turritani”: qui il 4 giugno dalle 18 alle 20 si terrà l’evento di presentazione in collaborazione con Fidapa Porto Torres e l’apertura degli stand dove, domenica 5 e lunedì 6 dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 saranno disponibili gli scrittori che hanno trattato nelle loro opere argomenti che riguardano la città di Porto Torres. Alle 21 Mildred in concerto al Teatro Andrea Parodi. Sempre dal 4 al 6 giugno il Palazzo del Marchese ospiterà “I nostri secondi 50 anni”, esposizione dei cimeli degli ultimi 50 anni di vita degli Scout CNGEI di Porto Torres. Il 4 giugno alle 10 nella spiaggia dello Scoglio Lungo si terrà la Regata del pescatore organizzata da AssoVela con la collaborazione dell’associazione Etnos. Dalle 17 alle 19 in piazza della Consolata si terrà un Laboratorio per bambini organizzato dalla Biblioteca Comunale e Coop. Comes.

Domenica 5 giugno dalle 10 alle 18, nell’area verde della Torre Aragonese tornerà il “Concorso di estemporanea di pittura Porto Torres nel nome di San Gavino”, organizzato dall’associazione culturale Tnt Global Art, che avrà come tema ispiratore “La Festha Manna”. Le sei opere vincitrici verranno premiate il 17 giugno presso la sala consiliare del Comune e diverranno di proprietà dell’Amministrazione. L’esposizione di tutte le opere realizzate il 5 giugno durante il concorso è prevista a partire dal 6 giugno fino al 17 giugno presso l’Antiquarium Turritano. Alle 20, serata musicale folk con balli sardi “In nome di San Gavino”, organizzata dall’associazione Intragnas presso il palco localizzato sotto la Torre Aragonese. In questa giornata transiterà a Porto Torres il 5° Campionato Del Mondo Di Rally Rally Italia – Sardegna 2022 Lunedì 6 giugno alle 10 e 30 ci sarà la diretta televisiva su Videolina della celebrazione liturgica prevista presso la Basilica di San Gavino; alle 21 l’evento culturale clou rappresentato dal concerto congiunto degli Instentales insieme ai Modena City Ramblers. Si tratta di una collaborazione cementata nei giorni scorsi con la presentazione del singolo “Sciopero”, scritto insieme e tratto dal nuovo disco della band barbaricina: un brano di grande attualità che rappresenta la dura presa d’atto della drammatica situazione economica in cui versa la nostra società.

Nel calendario religioso si segnalano, tra gli altri appuntamenti, il 4 giugno alle 20 la veglia di Pentecoste con i Cresimandi delle quattro Comunità parrocchiali nella Parrocchia Spirito Santo; alle 22 e 30 da Sassari partirà il Pellegrinaggio notturno verso la Tomba dei Martiri, guidato dall’arcivescovo Gian Franco Saba. All’arrivo dei pellegrini l’Arcivescovo presiederà la Santa Messa del Pellegrino (alle ore 03.00 circa). Domenica 5 giugno alle 18 si terrà la celebrazione eucaristica presieduta da don Boniface Da nel Parco di Balai concelebrata dai sacerdoti della Città. Alle 19 partirà la processione dei Simulacri dei Santi Martiri Turritani dal Parco di Balai verso la Basilica di San Gavino. Lunedì 6 giugno alle 10 e 30 l’arcivescovo presiederà la messa pontificale.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: