Candelieri 2018Evidenza

1 novembre, solennità di Tutti i Santi

Le funzioni del Gremio dei Viandanti nella chiesa di Sant’Agostino. Mercoledì sera l’insediamento di don Gerolamo De Rosas, amministratore parrocchiale

GremioViandantiSanPietroVaticanoSassari. Giovedì 1 novembre la Chiesa celebrerà in una sola giornata la gloria di tutti i Santi. Alle 18 nella chiesa di Sant’Agostino il gremio dei Viandanti, nel rispetto di una plurisecolare tradizione, parteciperà alla messa solenne che verrà officiata dal nuovo amministratore parrocchiale don Gerolamo Derosas il quale assumerà questo pomeriggio la guida della comunità parrocchiale. Sarà un momento di preghiera e di gratitudine per il dono dei santi nell’esperienza della vita di ciascuno e tra questi vi saranno sicuramente numerosi gremianti che dal 1477 son passati per le file del Gremio. Non si tratta, infatti, solo dei Santi canonizzati dalla Chiesa, ma di tutti coloro che sono Santi in quanto presenti al cospetto di Dio. Ma si rifletterà anche sull’importanza del ruolo di Nostra Signora che è invocata “Regina di tutti i Santi”, ulteriore occasione per rendere grazie per i suoi numerosi benefici e per invocarne l’aiuto sulle nuove difficoltà. Si pregherà per il Santo Padre Francesco che il 4 giugno 2017 in Vaticano, dinanzi al simulacro della patrona dei Viandanti, chiedeva esplicitamente preghiera per la sua persona. A conclusione della celebrazione eucaristica ci si trasferirà nella cappella del gremio per commemorare tutti i fedeli defunti ai piedi del miracoloso simulacro di Nostra Signora. Questo rito assume due significati molto importanti. Anzitutto nella cappella «si custodisce piamente il miracoloso simulacro di Nostra Signora del Buon Cammino», come si legge nel decreto apostolico di Papa Francesco con la concessione dell’indulgenza plenaria; in secondo luogo la cappella sorge sulle tracce dell’antico Santuario della Madonna del Buon Cammino. Nel 1477 al loro arrivo i Padri Agostiniani scrivono, infatti, di aver trovato la devozione tale devozione e costruiscono l’attuale struttura sul vecchio santuario che divenne sepoltura della confraria. Da quel periodo quindi fino alle leggi napoleoniche i Viandanti venivano sepolti sotto la loro cappella.

Venerdì 2 novembre, commemorazione dei fedeli defunti, al mattino don Derosas celebrerà la messa in suffragio dei gremianti defunti ai quali il Gremio è particolarmente affezionato e riconoscente per aver tramandato nei secoli la devozione a Nostra Signora del Buon Cammino che ancora oggi è tra le più care al popolo sassarese. Un lavoro importante, dunque, quello dei gremianti che anche in un passato recente, durante le guerre, attraversando numerosi problemi, non hanno smesso di guardare alle virtù della loro patrona e hanno perpetuato le tradizioni della città. Sarà l’occasione per ricordare con i familiari due gremianti scomparsi nelle scorse settimane: Gavino e Pasquale Toschi Pilo. Ma il gremio intende ricordare anche tutti i devoti che nel tempo si sono affidati alla Vergine e le vittime delle ingiustizie sociali.

Tags
Mostra completo

Articoli collegati

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: