Una nuova segnaletica turistica a Sassari

Ma anche potenziare infoSassari, trasferendolo in piazza Tola. È la proposta del consigliere comunale del Pd Giuseppe Masala, che ha presentato una mozione

GiuseppeMasala

Giuseppe Masala

Sassari. Sostenere e agevolare il turismo di tutta la rete metropolitana del nord ovest della Sardegna tramite una nuova segnaletica e trasferire l’Ufficio di accoglienza turistica infoSassari da via Sebastiano Satta (nel lato di Palazzo di Città) al Palazzo d’Usini in piazza Tola (dove si trova la Biblioteca comunale). È la proposta del consigliere comunale e vicecapogruppo del Partito Democratico a Palazzo Ducale Giuseppe Masala che ha presentato una apposita mozione.

L’Amministrazione comunale di Sassari ha come obiettivo quello di ‘fornire un’offerta turistica organizzata e di qualità, valorizzando il patrimonio storico, culturale e naturalistico del territorio comunale, attraverso iniziative come eventi, ma anche ristrutturazioni e investimenti per fini turistici – ricorda Masala –. L’impegno e la strategia per lo sviluppo e la qualificazione del turismo, fra le tante azioni, devono concretizzarsi anche nella progettazione di un sistema di segnaletica che, assieme alla corretta e necessaria informazione ed accoglienza, valorizzi le risorse e le offerte del territorio. Considerato che: l’azione 2.8.2 del Documento di unico di programmazione prevede: “implementare le azioni di promozione della rete culturale funzionali allo sviluppo turistico del territorio”; un’adeguata segnaletica e cartellonistica turistico/stradale agevola e favorisce la fruizione dei beni storici, culturali e paesaggistici del territorio cittadino e dell’intera Rete Metropolitana e garantisce la fruizione del territorio in chiave di accessibilità, riconoscibilità, semplicità; un’adeguata segnaletica turistico/stradale favorisce la promozione identitaria e la valorizzazione del territorio; che la realizzazione di un progetto di adeguamento della segnaletica e cartellonistica turistico/stradale è stato rivendicato e richiesto con forza da tutte le associazioni di categoria del comparto turistico e non solo; che la suddetta progettazione può essere inserita e finanziata tra le proposte per la realizzazione di progetti in attuazione della strategia regionale della programmazione territoriale programma regionale di sviluppo 2014-2019 – strategia 5.8 programmazione territoriale, per la quale la Rete Metropolitana ha avviato un processo di negoziazione con l’Assessorato alla Programmazione e con il CRP, Centro regionale di programmazione.

SassariCorsoVittorioEmanueleValutato altresì che: è necessario valorizzare l’Ufficio di accoglienza turistica infoSassari, quale front-office dell’accoglienza ed informazione turistica, attraverso una più opportuna e visibile collocazione rispetto a quella attuale, collocandolo nel Palazzo d’Usini (attuale sala conferenze/presentazione libri – piano terra, ingresso indipendente) ubicato in piazza Tola (piazza di grande frequentazione locale e turistica) senza oneri a carico dell’Amministrazione Comunale nonché procedere ad un potenziamento dei suoi servizi al fine di accrescere la struttura e la funzionalità al pari degli altri uffici amministrativi comunali.

Tutto ciò premesso e considerato, impegna il sindaco e la Giunta: a prevedere la realizzazione di un progetto di “sistema di segnaletica turistico/stradale” per l’intera Rete Metropolitana da inserire tra le proposte per la realizzazione di progetti in attuazione della strategia regionale della programmazione territoriale programma regionale di sviluppo 2014-2019 – strategia 5.8 programmazione territoriale; a coinvolgere nella fase progettuale i soggetti pubblici e privati, portatori di interesse economici, culturali, ambientali; a trasferire l’ufficio di accoglienza turistica infoSassari da via Sebastiano Satta 13 a Palazzo d’Usini in piazza Tola senza oneri a carico dell’Amministrazione Comunale; a potenziare, infine – conclude Giuseppe Masala –, i servizi dell’ufficio di accoglienza turistica infoSassari al fine di accrescere la struttura e la funzionalità al pari degli altri uffici amministrativi comunali.