Sassari

Un corso per tecnici della trasformazione agroalimentare

Partirà il 1 settembre e sarà rivolto a 25 diplomati. Tra i fondatori degli Its anche il Comune di Sassari, l’Università e l’IIS “N. Pellegrini”

 

 

conferenzastampaITSSassari. Parte a Sassari il primo corso Its per Tecnici della trasformazione agroalimentare. Inizierà il 1 settembre e sarà destinato a 25 diplomati, con una durata di 2 anni. Formerà tecnici con un ruolo innovativo nel sistema produttivo sardo: la figura è infatti quella del “caporeparto del futuro”, in grado di coniugare l’esperienza pratica del tecnico di linea con le competenze per gestire le differenti funzioni aziendali. Il corso è stato presentato questa mattina (giovedì) in sala conferenze a Palazzo Ducale dal sindaco Nicola Sanna, dall’assessore alle Politiche educative, giovanili e sport Maria Vittoria Casu e la dirigente Simonetta Cicu, dal presidente della Fondazione Its Giommaria Pinna, da Enrico de Santis, professore del Dipartimento di Veterinaria dell’Università di Sassari, e dal dirigente scolastico dell’IIS “Pellegrini” Paolo Acone.

La scelta di questo percorso formativo discende da un approfondito lavoro di indagine, condotto dal Comitato tecnico scientifico della Fondazione Its presso 30 aziende di trasformazione agroalimentare, afferenti alle diverse filiere presenti in Sardegna Attualmente in Italia sono presenti 86 Its, di 6 diverse aree tecnologiche, distribuiti strategicamente sul territorio nazionale. L’Its Tagss (Trasformazione agroalimentare sostenibile Sardegna) appartiene all’area del made in Italy ed è una scuola di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica, realizzata secondo il modello organizzativo della Fondazione di partecipazione in collaborazione con impresa, università, enti locali, sistema scolastico e formativo. La finalità dell’Its è infatti quella di formare un tecnico con alta specializzazione tecnologica per un inserimento qualificato nel mondo del lavoro, assicurato dal legame tra istruzione, formazione e lavoro, dalla didattica esperienziale, dagli stages in azienda, dal 50% dei docenti provenienti dal mondo del lavoro. Una grande opportunità per i nostri giovani.

Iscrizioni entro il 1 giugno 2016 presso lts Filiera agroalimentare della Sardegna via Bellini 5 Sassari tel. 079243456 info@tagss.itwww.tagss.it

Cosa sono gli Its. Gli Istituti Tecnici superiori sono scuole di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica, riferite alle aree considerate prioritarie per lo sviluppo economico e la competitività del Paese, realizzate secondo il modello organizzativo della Fondazione di partecipazione in collaborazione con imprese, università/centri di ricerca scientifica e tecnologica, enti locali, sistema scolastico e formativo. Gli ITS permettono di: acquisire, dopo il diploma, un’alta specializzazione tecnologica indispensabile per un inserimento qualificato nel mondo del lavoro; sviluppare metodi per l’innovazione e il trasferimento tecnologico alle piccole e medie imprese; formare tecnici superiori in grado di inserirsi nei settori strategici del sistema economico-produttivo del Paese; privilegiare una didattica esperienziale dove l’apprendimento si realizza attraverso l’azione e la sperimentazione di situazioni, compiti, ruoli affrontati in situazioni di incertezza e complessità, simili alla realtà lavorativa; accedono ai percorsi, a seguito di selezione, i giovani e gli adulti in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore di tutti i giorni. Almeno il 30 per cento della durata dei corsi è svolto in azienda stabilendo subito un legame molto forte con il mondo produttivo, attraverso stage anche all’estero. I corsi si articolano di norma in quattro semestri (1800/2000 ore). Il corpo docente proviene per almeno il 50 per cento dal mondo del lavoro.

Gli Its in Sardegna: Its Cagliari – Mobilità sostenibile; Its Macomer – Efficienza energetica; Its Sassari made in Italy – trasformazione agroalimentare.

La Fondazione di Partecipazione Istituto Tecnico Superiore Filiera Agro-Alimentare della Sardegna è stata costituita il 14 luglio 2015. I fondatori sono: Università degli Studi di Sassari; Istituto Istruzione Superiore “N. Pellegrini” di Sassari; Primo Principio società cooperativa; Istituto Istruzione Superiore “E. Fermi” di Ozieri; ISFOR API – Istituto di Formazione della CONFAPI Sardegna; Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari; Fondazione Banco di Sardegna; Comune di Bono; Comune di Bonorva; Comune di Perfugas; Comune di Sassari; Parco di Porto Conte di Alghero; Confederazione Italiana Agricoltori di Sassari; Confagricoltura di Sassari-Olbia-Tempio; Pastificio Artigianale di Spada Antonio e Tanda Pasquale snc; F.lli Pinna Industria Casearia spa.

Tags

Articoli collegati

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: