Sassari ha di nuovo il suo cinema

Inaugurato martedì il nuovo Cityplex Moderno di viale Umberto. Un’attesa durata circa tre anni, con lavori di ristrutturazione di dieci mesi

CinemaModerno1Sassari. Si chiama Cityplex Moderno ed è il nuovo multisala di Sassari. Una struttura che copre un vuoto in una città che negli ultimi anni era rimasta senza cinema, a parte la programmazione proposta all’auditorium provinciale di via Monte Grappa. Da martedì sera tutto questo è lasciato alle spalle. Il pubblico potrà insomma tornare alle antiche abitudini e vedere un film in una sala cinematografica. Anzi, quattro sale, per un totale di 570 posti di capienza. Si va dai 250 della sala più grande ai 62 di quella più piccola. Spazi modulari, nei quali saranno proposte anche le prime visioni. I film potranno essere lasciati in programmazione per più tempo, facendo ricorso proprio alle sale minori: qui andranno le pellicole di richiamo anche dopo il periodo di lancio e soprattutto i titoli meno commerciali, che negli anni scorsi rimanevano anche per una manciata di passaggi. «Tutto è digitalizzato e altamente flessibile», ha spiegato martedì mattina Alessandro Murtas, 54 anni, presidente dell’Anec Sardegna e operatore che a Cagliari gestisce sale cinematografiche: del nuovo Cityplex rappresenta il 50 per cento della proprietà, il resto è di altri privati, sardi e della Penisola. Importante anche il sostegno economico del Banco di Sardegna.

CinemaModerno2

Da sinistra Alessandro Murtas, il sindaco Nicola Sanna e il direttore artistico Sante Maurizi

L’interno del nuovo multisala è moderno nel senso letterale del termine. Nel salone di ingresso c’è uno spazio dedicato al bar. E la galleria esterna è adesso chiusa, sottratta definitivamente ai vandali e a chi la scambiava per un luogo appartato. All’ingresso fa bella mostra di sé un vecchio (ma mica tanto, forse degli anni ’70) proiettore. Ricordi romantici del passato. Oggi infatti i film non hanno più neanche la pellicola, è tutto digitale e in certi casi la proiezione avviene perfino in streaming (seppure hd).

Il programma di 35 mesi ha compreso la ristrutturazione del vecchio cinema Moderno di viale Umberto e che fino a Natale prevede un’ultima fase di work in progress e di messa a regime. Il cantiere vero e proprio ha richiesto invece poco meno di dieci mesi di lavori, a partire dallo scorso gennaio. Intanto, già da martedì, è possibile acquistare il biglietto online o anche solo prenotarlo. «Riportare il cinema nel centro di Sassari non è solo una scommessa ma ricalca quanto sta avvenendo in altre città europee, dove viene recuperata la presenza delle sale nei centri storici, mentre sono in crisi i multisala nei centri commerciali», ha detto il sindaco Nicola Sanna, intervenuto all’inaugurazione del nuovo multisala, presente, tra gli altri, anche uno dei progettisti, l’architetto Sandro Roggio.

CinemaModerno3E i parcheggi? Nelle vicinanze ci sono gli auto silos di piazza Fiume ed Emiciclo, entrambi di Saba Italia, e poco più giù quello del Mercato Civico, gestito dall’Atp. Ma i gestori del nuovo Cityplex hanno già previsto una sorta di agevolazione nella tariffa, come accade da anni per i commercianti della Ztl e del centro: grazie ad una convenzione il parcheggio dal pomeriggio fino a mezzanotte costerà un euro. Basta chiedere il ticket in biglietteria. E a breve sarà possibile perfino prenotare il posto auto insieme al biglietto del cinema, tutto online.

Si inizia con la “Serata Halloween”, cinque pellicole a tema, fra le quali la versione restaurata di “Shining” di Stanley Kubrick. Poi dal 1 novembre la programmazione ordinaria fino a sette film.