Sassari Bella Dentro perde i consiglieri comunali

Alessandro Boiano e Dino Ghi annunciano il passaggio al gruppo misto di maggioranza. «Un progetto mai decollato, disatteso dallo stesso sindaco»

BoianoSassari. Novità in Consiglio comunale, in particolare tra i banchi della maggioranza. Il gruppo di Sassari Bella Dentro, la lista che alle elezioni comunali si era presentata come la lista di sostegno diretto al sindaco, alla prima seduta utile di Consiglio passerà al gruppo misto, componente di maggioranza. I consiglieri Alessandro Boiano e Dino Ghi lo hanno annunciato con una comunicazione inviata alla presidente dell’Assemblea Esmeralda Ughi e al sindaco Nicola Sanna. «Nel 2014 – scrivono Boiano e Ghi –, subito dopo l’esaltante stagione delle primarie per la scelta del candidato sindaco che ci ha visto sostenere al primo turno la candidatura di Gianni Carbini e al ballottaggio quella di Nicola Sanna, ci siamo voluti impegnare in prima persona candidandoci nella lista civica del Sindaco Sassari Bella Dentro. Con il nostro impegno, dapprima elettorale e successivamente nei banchi del Consiglio Comunale, volevamo contribuire alla crescita e allo sviluppo della nostra città».

«Da normali cittadini che si sono affacciati – per la prima volta – alla politica, abbiamo vissuto, in particolare il primo anno e mezzo, con grande disagio i contrasti tra il sindaco, il suo partito e la coalizione di Governo, riuscendo a dare solo un modesto contributo con la presenza costante a tutti i lavori consiliari e sostenendo, con il nostro voto, le proposte della Giunta, ed in particolare quelle del Sindaco. Dopo il rimpasto di Giunta dell’ottobre 2015 speravamo in un deciso cambio di passo nell’azione di governo aperta anche alle proposte dei consiglieri, in particolare, come è ovvio, a quelli di maggioranza. Però, anziché migliorare, l’azione della Giunta ci è apparsa confusa e incapace di cogliere le opportune correzioni proposte dai consiglieri, a partire dal progetto delle piste ciclabili che, a causa di una cattiva gestione, è diventato simbolo di malgoverno attuato contro il volere dei nostri concittadini. Inoltre – proseguono i due consiglieri –, la mancanza di una visione organica di sviluppo della città insieme al suo territorio ha portato Sassari ad un isolamento che ha favorito ulteriormente Cagliari e Olbia, soprattutto nell’ambito della Sanità e dei Trasporti a cominciare da quelli aerei».

«Ora non ci resta che prendere atto, seppur amaramente, che il progetto Sassari Bella Dentro non è mai decollato, in quanto proprio il sindaco Nicola Sanna lo ha completamente disatteso, non riuscendo nemmeno a raccogliere il contributo della sua maggioranza. Per questo motivo – concludono Alessandro Boiano e Dino Ghi –, nei prossimi giorni, usciremo dal gruppo consiliare Sassari bella Dentro per passare al gruppo misto di maggioranza nei modi e nelle forme previste dal regolamento consiliare».