Sabato Martis in poesia

Alla scoperta del territorio tra letteratura, filosofia, arte e musica. Un singolare evento culturale in dieci tappe organizzato dall’Istituto Camillo Bellieni sul modello della Scuola di Atene

MartisinPoesiaMartis. Dal caffè con i poeti all’aperitivo con i filosofi, dalla degustazione di vini locali alla visita ai musei: il piccolo centro dell’Anglona scommette sulla cultura per promuovere il territorio, le sue eccellenze e le sue attività. Sabato 26 agosto arriva “Martis in Poesia”, un’iniziativa organizzata dall’Istituto Camillo Bellieni di Sassari in collaborazione con l’Amministrazione comunale e la Proloco di Martis e con numerosi esercizi commerciali del paese, seguendo il modello partecipativo della Scuola di Atene.

Arte, musica, poesia e filosofia declinate verso i temi universali della bellezza e dell’amore, del rapporto con gli altri e la conoscenza di sé, animeranno un’intera giornata suddivisa in dieci tappe, a diretto contatto con artisti e pensatori e con chiunque abbia desiderio di mettersi in gioco. Tutti gli incontri saranno accompagnati dalle note dei musicisti Franco Sechi e Valentino Giuliano Mocci e dal suonatore di organetto diatonico Franco Culeddu. È prevista inoltre la partecipazione straordinaria dei poeti estemporanei Bruno Agus e Giuseppe Porcu e del Tenore di Ula Tirso.

Dieci tappe. Dopo l’incontro iniziale delle 10 al Bar Sanna di Corso Umberto, l’appuntamento è alle 10.30 nei locali del Bar Lasia con “Sa Galania”, ovvero il “caffè con i poeti” Antonello Bazzu, Mario Marras e Giuseppe Tirotto, alcuni tra i più espressivi talenti della creatività in rima sarda e sassarese. Partecipano inoltre gli artisti Gabriella Corso, Angelino Fiori, Marco Ippolito, Emma Lazzaroli, Roberto Putzu e Giovanna Sechi accompagnati dal critico d’arte Alessandro Ponzeletti.

Alle 12 la comitiva si sposta all’Angolino pub per “Connosche a tie matessi”, ovvero “conosci te stesso”, l’aperitivo filosofico per dialogare con i pensatori Salvatore Pintore, Michele Pinna e Daniela Masia Urgu.

Il pranzo comitiva “Bustamus cun amore” si terrà alle 13.30 nella Scuola elementare, e godrà della partecipazione dei poeti Antonello (Jodo) Unida, Vissente Pisanu, Eugenio Cossu e altri.

Alle 15.30 l’iniziativa prosegue al “Bar 3c dae Toto” per il caffè del pomeriggio, per trasferirsi nella zona industriale alle 17, alla Chentina Binzamanna, dove degustazioni di vini saranno affiancate alla presentazione di “Càntigos de sa terra mia”, il nuovo cd musicale di Valentino Giuliano Mocci.

Alle 18.30 la chiesa di Santa Croce sarà teatro di “Addòbiu cun sos autores”, l’incontro con gli autori introdotto e moderato da Mauro Maxia, durante il quale saranno presentati i libri “Il ballo con le Janas” di Tonino Oppes, “Scandaglio” di Joan Elies Adell Pitarch, “La tuaglia ruia” di Giovanni Tirotto.

Dalle 20 alle 21.30 è prevista la visita al Museo d’arte religiosa della chiesa di Santa Croce e al Museo della Civiltà contadina, in via Amsicora. I partecipanti potranno assistere alla video-mostra degli artisti Gabriella Corso, Angelino Fiori, Marco Ippolito, Emma Lazzaroli, Roberto Putzu e Giovanna Sechi curata da Alessandro Ponzelletti. La tappa conclusiva è alle 21.30 in piazza del Comune per realizzare insieme ai poeti un ritratto della giornata.

Il ticket può essere acquistato fin dalle 10 al Bar Sanna. Per maggiori info e prenotazioni rivolgersi all’indirizzo istitutobellieni@gmail.com o chiamare dal 20 agosto al numero 079/230268, dalle 10 alle 13.