EventiEvidenzaSpettacoli

“Mai si vegghia lu pindacciu”

Venerdì 21 settembre al Teatro Ferroviario ritorna la commedia nella variante linguistica sassarese scritta da Sanna con il coautore Paolo Salaris

MaisivegghiaSassari. Venerdì 21 settembre alle 21 al Teatro Ferroviario di Sassari, la Compagnia del Teatro Sociale “Paco Mustela” diretta da Pierangelo Sanna, replicherà a grande richiesta “Mai si vegghia lu pindacciu” che a maggio aveva registrato il tutto esaurito nelle rappresentazioni al teatro Ferroviario. L’esilarante commedia nella variante linguistica sassarese scritta da Sanna con il coautore Paolo Salaris si ispira alla farsa di Peppino De Filippo “Non è vero ma ci credo”.

Il regista Pierangelo Sanna legge il tema della superstizione in modo ironico e mai greve mettendo alla berlina una credenza popolare ben radicata nella società che molto spesso ha sconvolto la vita delle persone colpite dall’accusa di essere portatrici di “sfortuna”.

La parte del protagonista, il credulone Commendator Bastiano Solinas, è affidata alla bravura e all’esperienza di Paolo Salaris, uno fra i più bravi e apprezzati attori del teatro sassarese che sarà affiancato in scena da un cast d’eccezione. In ordine di apparizione: Paolo Pintore (Avvocato Masia), Monica Anelli (la signorina Caria), Nardo Marras (Ragionier Spirito), Monia Mancusa (Rosina), Chiara Ara (Teresa), Salvatore Pinna (Biddoccu), Andrea Vuolo (Salvatore Pinducciu), Fabio Masala (Alberto Sammaria), Manuela Fois (Concetta).

Scenografia, trucco e parrucco: Monia Mancusa; costumi: Anouska Montis; luci e fonica: Michele Grandi e Paolo Palitta; direttrice di scena: Monica Anelli; regia e direzione artistica: Pierangelo Sanna.

Prevendita: tel. 3665844284-3479402602 o tramite la pagina Facebook della Compagnia Paco Mustela.

Tags
Mostra completo

Articoli collegati

Close