Madonna delle Grazie, i Massai festeggiano la patrona di Sassari

Venerdì 8 settembre celebrata la Natività di Maria. In serata la processione con la sosta all’ospedale Santissima Annunziata

MadonninaGrazie1Sassari. Venerdì 8 settembre il Gremio dei Massai ha rinnovato la propria Festa Piccola. In serata da San Pietro di Silki ha preso il via la processione con la Madonna delle Grazie, patrona dei Massai e copatrona della città di Sassari. Il corteo, guidato dai frati minori Luca Fuso e Arcangelo Atzei, con l’accompagnamento musicale della Banda “Giuseppe Verdi”, ha fatto tappa all’ospedale Santissima Annunziata per un momento di preghiera rivolto a malati e operatori della struttura sanitaria. Al ritorno in chiesa la statuetta è stata ricollocata nella nicchia dell’altare maggiore. Il gremio ha invece riposto la bandiera.

Quella di venerdì era la seconda festa piccola dei Massai nel corso dell’anno, la prima coincide con la festa del voto di fine maggio, mentre la festa grande cade il primo dello stesso mese, con la cerimonia dell’intregu e dello scambio delle bandiere che invece si svolge la notte della Faradda, al rientro a Palazzo Ducale da Santa Maria di Betlem dopo lo scioglimento del Voto all’Assunta.

MadonninaGrazie2L’8 settembre un tempo coincideva con il termine dell’estate e l’inizio del periodo dei raccolti. La festività religiosa della Nascita di Maria, di derivazione ortodossa, è stata introdotta nella chiesa cattolica da Papa Sergio I nel VII secolo, in Sardegna nello stesso periodo, sotto l’amministrazione bizantina. Tuttora viene ricordata nell’Isola in tutte le chiese dedicate alla Madre di Dio. Il gremio dei Massai in passato rinnovava l’offerta del candeliere anche in questa giornata, probabilmente con un secondo cero (di cui però non è rimasta traccia materiale) che si aggiungeva a quello del 14 agosto, come risulta da alcuni documenti storici.

A Sassari la giornata della Natività di Maria assume un ulteriore significato. Era il settembre del 1472 quando fu ritrovata la statuetta della Vergine delle Grazie. Durante la predicazione del beato Bernardino da Feltre, frate minore, la colonna presente nella piazza crollò travolgendo una mamma con il suo bambino. I due però risultarono illesi. Bernardino ordinò così di scavare nel terreno. Sotto il basamento della colonna, protetto da una campana, fu rinvenuto il simulacro, subito ribattezzato “della grazia”.