La Dinamo batte Brindisi all’ultimo secondo

I biancoblù si fanno rimontare nel quarto periodo e chiudono il match con una vittoria a fil di sirena. Lacey firma il canestro decisivo. Applausi per l’ex Meo Sacchetti

 

DinamoBrindisi1Sassari. È un canestro a fil di sirena a dare la vittoria alla Dinamo. Lo segna Lacey, con un coast to coast all’ultimo secondo. La sfida con l’Enel Brindisi, valida per la 10° giornata di ritorno, finisce così, dopo che nel terzo periodo i biancoblù sembravano avere chiuso il match con un margine di sicurezza. I ragazzi di Federico Pasquini, trascinati per 30′ da un grande David Bell (20 pt), hanno però sciupato il vantaggio conquistato con un break da 31-15. Gli avversari, guidati dall’ex Meo Sacchetti, hanno infatti risalito la china, condotti da Phil Goss e Nic Moore, rimettendo il naso avanti con 2′ da giocare. Nel finale punto a punto, con 4’’ sul cronometro, Trevor Lacey attraversa il campo e appoggia al vetro il canestro della vittoria, incendiando di entusiasmo il pubblico del PalaSerradimigni.

Lacey2

Trevor Lacey

Trevor Lacey, uomo del match, ha chiuso con 10 punti, 4/5 da due, 4 rimbalzi e 4 assist. Gani Lawal l’ha spuntata nel duello con l’ex Olimpia Samardo Samuels, andando a referto con 15 punti, 7/11 da due, 8 rimbalzi per un totale 20 di valutazione nei suoi 22’ in campo. Bene anche Lydeka (8 pt, 4/5 da due, 7 rb) e Dusko Savanovic (9 pt, 3 rb). Avvio di energia del capitano Jack Devecchi che, nel giorno del suo trentaduesimo compleanno (prima della gara gli auguri di Giuseppe Cuccurese, direttore generale del Banco di Sardegna), ha infilato la prima tripla del match.

DinamoBrindisi2Il coach della Dinamo Banco di Sardegna Federico Pasquini ha commentato al termine della partita: «Abbiamo giocato una gara perfetta per i primi tre quarti, eseguendo perfettamente il piano partita e giocando duro in difesa, che era quello che mi interessava. Poi forse un po’ di stanchezza, abbiamo perso ritmo creando problemi a livello di transizione difensiva contro i loro tiratori che hanno sempre fatto canestro. Lì è calata anche la fiducia ma i ragazzi sono stati bravissimi negli ultimi due minuti facendo tre difese davvero importanti e alla fine il talento di Lacey ha vinto la partita. Sono molto contento, abbiamo portato a casa due punti importantissimi, contro quella che secondo me sarà la mina vagante dei playoff, un gruppo di grandissimo talento, difficilissimo da fermare. Per noi ora è importante riprendere a lavorare per una gara alla settimana e lavorare bene sui dettagli e su tanti piccoli particolari da limare. Chiaramente per noi sarebbe importante arrivare tra le prime quattro ma per me in questo momento è più importante ancora arrivare pronti su tutto ciò su cui dobbiamo migliorare».

Emozionato il coach dell’Enel Brindisi Meo Sacchetti: «C’è poco da dire, chi vince ha sempre ragione e ha vinto la Dinamo. Il primo tempo è stato equilibrato e poi c’è stato un gran terzo quarto della Dinamo e gran quarto quarto nostro. Sono contento dell’accoglienza, l’emozione è stata tanta e si vede che ho lasciato un buon ricordo. Mi aspettavo un applauso e devo dire me lo hanno fatto. Poi quando è iniziata la partita ho pensato sono alla partita».

«Una gara strana – ha detto il capitano della Dinamo Jack Devecchi –, molto equilibrata nei primi due quarti. Poi siamo riusciti a mettere un break, limitando molto il loro contropiede. Nel terzo quarto abbiamo avuto un calo e loro ci hanno riagganciato a colpi di triple e contropiede ma poi il canestro di Trevor è stato davvero qualcosa di straordinario. Per me è stata davvero un’emozione speciale, in una gara particolare, molto importante. Abbiamo meritato questa vittoria, una vittoria di gruppo. Adesso non dobbiamo rilassarci, ci sono ancora cinque partite che per noi sono tutte finali, tutti scontri diretti con dirette concorrenti nella griglia playoff. Dobbiamo concentrarci al massimo su questo».

 

Dinamo Sassari 79 – Enel Brindisi 78
Parziali: 20-18; 15-16; 31-13; 13-29
Progressivi: 20-18; 35-34; 66-49; 79-78

Dinamo Sassari. Pennacchi, Bell 20, Lacey 10, Devecchi 3, D’Ercole, Sacchetti 5, Lydeka 8, Savanovic 9, Stipcevic 7, Lawal 15, Lighty 2, Ebeling, Monaldi. All. Federico Pasquini.

Enel Brindisi. Scott 12, Carter 12, Goss 17, Fiusco, Cardillo, Moore 29, Donzelli, M’Baye 4, Samuels 1, Joseph 3, Sgobba, Spanghero. All. Meo Sacchetti