EvidenzaSpettacoli

Il futuro della musica classica in Sardegna

Venerdì scorso tanti applausi per i giovani talenti dei due conservatori isolani. Il concerto inserito nella stagione“ “I Grandi Interpreti della Musica”

GiovaniSassariSassari. Applausi scroscianti venerdì scorso al Teatro Verdi di Sassari per il nuovo appuntamento con la stagione“ “I Grandi Interpreti della Musica” organizzata dalla Cooperativa Teatro e/o Musica. Protagonisti della serata sono stati i migliori allievi dei due conservatori sardi di Sassari e Cagliari con una selezione di brani che ha messo in risalto le capacità artistiche degli esecutori. L’iniziativa per il terzo anno consecutivo ha offerto ai giovani talenti sardi l’opportunità di trovarsi all’inizio della loro carriera all’interno di una stagione concertistica che ospita grandi interpreti e star della musica. Questa tradizione che va consolidandosi punta inoltre a creare una collaborazione continuativa tra i due poli sardi della didattica e della produzione musicale il “Luigi Canepa” di Sassari e il “Pierluigi da Palestrina” di Cagliari, che colgono l’occasione per scambiare tra di loro esperienze e pratiche musicali.

Nella prima parte del concerto su musiche di Shostakovic, Respighi e Popper si sono esibiti tra gli applausi calorosi del pubblico Elide Sulsenti al violoncello e Alessandro Mezzorani al pianoforte.

Nella seconda parte della serata è salito sul palco il gruppo musicale “La Rosa dei venti”, formato dagli allievi della classe di musica d’insieme per strumenti a fiato del Conservatorio Luigi Canepa di Sassari. Costituito come supporto didattico e di avviamento all’attività musicale professionale, l’ensemble ha già al suo attivo vari concerti in ambito regionale, con alcune partecipazioni al festival letterario “Isola delle Storie” e al festival internazionale “Spaziomusica” di Cagliari. Il quintetto è composto da: Jasmin Ghera prima tromba, Fabrizio Fresu seconda tromba, Mattia Ximenes corno, Emiliano Desole trombone, Roberto Greco tuba. Nel programma un brano originale in prima esecuzione assoluta di Gabriele Verdinelli dal titolo “Touching Claudio” a seguire “suite Francaise£ di Eugène Bozza e “Sea Sketches” di Ian Mac Donald.

Il prossimo appuntamento con la stagione de “I grandi interpreti” è fissato per il prossimo venerdì 20 aprile alle 21 quando sul palco del Verdi salirà il pianista Filippo Gorini stella nascente del concertismo reduce da un prestigioso concerto al palazzo del Quirinale. Il musicista eseguirà brani di Schumann-Chopin- Bach e Beethoven.

Tags
Mostra completo

Articoli collegati

Vedi anche

Close
Close